Garanzia “ricorso terzi da incendio”

IL VOSTRO QUESITO

La garanzia “ricorso terzi da incendio“ paga i danni ai terzi che subiscono un danno a seguito di un incendio.
Supponiamo che il fabbricato di “tizio“, assicurato per incendio e ricorso terzi da incendio con la “compagnia A) bruci per sua responsabilità e l’incendio causa una danno al vicino, Caio. Caio è a sua volta assicurato per l’incendio con la compagnia B , e da questa riceve pertanto un indennizzo. L’assicuratore “compagnia B” si SURROGA (non è un diritto proprio) del diritto del danneggiato Caio e chiede il danno al danneggiante Tizio.
Tizio avendo stipulato la garanzia ricorso terzi incendio , gira la richiesta all’assicuratore “compagnia A“.
Il quesito è: La ”compagnia A“ può rifiutare di pagare la compagnia B che ha attivato la surroga in quanto essa stessa non è un terzo danneggiato da Tizio ma un altro soggetto che si surroga del diritto del terzo, reale danneggiato, ovvero Caio?
Il dubbio nasce perché la compagnia B non è direttamente danneggiata, ma esercita una surroga. Se in effetti la compagnia B non è terza non rientrerebbe nella garanzia ricorso terzi da incendio. In questo caso quindi Tizio dovrebbe rifondere direttamente la compagnia B per l’azione di surroga.
Se quanto sopra è vero per evitare questo servirebbe che la garanzia ricorso terzi da incendio, sia estesa anche alle azioni si surroga di altri. Una volta esisteva proprio una clausola “ricorso terzi per surroga di assicuratori interessati“ che estendeva il ricorso terzi da incendio che oggi senza questa estensione si trova nella maggioranza delle polizze.

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio L'Esperto Risponde"

Attenzione: dal 31/12/2018 l'abbonamento "Quotidiano", che consentiva l'accesso all'archivio di risposte di tutti i quesiti posti dai nostri lettori, non è più disponibile.