Allianz Italia parte bene nel 2017

Nel primo trimestre del 2017 Allianz Italia ha confermato l’andamento positivo della profittabilità, contribuendo così significativamente ai risultati del Gruppo, dopo aver registrato nel 2016, per il quinto esercizio consecutivo, un utile operativo superiore a 1 miliardo di euro.

L’utile operativo per il perimetro assicurativo nel primo trimestre 2017 è stato di 355 milioni di euro (50 milioni in più rispetto all’analogo periodo del 2016); il Combined Ratio si è attestato all’81,8% (migliorando di 3,9 punti percentuali rispetto al primo trimestre 2016), nonostante le difficili condizioni del mercato.

In questo scenario, nel primo trimestre dell’anno, Allianz Italia ha registrato una robusta performance nei Rami Danni Non-Auto (con un aumento del 2,2% dei premi), mettendo nel contempo a segno nel Vita una crescita del 2,7% anno su anno, insieme a un business mix della nuova produzione di qualità superiore, con una quota rappresentata dalle polizze Unit-Linked pari all’89% del totale. Nei Rami Auto, è rallentata l’erosione dei premi grazie all’espansione del segmento telematico.

Nel primo trimestre, la Compagnia guidata da Klaus-Peter Roehler ha proseguito nei suoi importanti investimenti indirizzati alla costante e progressiva trasformazione della rete degli Agenti Allianz, che si fonda su quattro pilastri: prosecuzione dell’adozione del modello di Digital Agency, crescita nella Telematica Auto, aumento della diversificazione del portafoglio Non-Auto e forte crescita nelle Unit-Linked.

In particolare il digitale si rivela uno straordinario abilitatore e moltiplicatore delle potenzialità di consulenza degli Agenti, a supporto dei clienti. Allianz ha infatti iniziato già da alcuni anni un percorso strategico verso una sempre maggior adozione delle nuove tecnologie per abilitare la rete agenziale a competere con gli operatori digitali. Allianz Italia, in costante logica di co-sviluppo delle soluzioni con gli Agenti, sta infatti costantemente investendo sui digital asset per costruire un forte vantaggio competitivo nell’arena della connected insurance. Soluzioni come la Digital Agency e l’eCommerce d’agenzia, innovazioni uniche sul mercato come l’offerta modulare Allianz1 e Allianz1 Business e la recentissima e gratuita app AllianzNOW, lanciata a marzo per tutti i clienti e gli Agenti Allianz, sono tutti strumenti attraverso cui la Compagnia valorizza il ruolo della rete agenziale, offrendo al tempo stesso ai clienti l’opportunità di connettersi, sempre e ovunque, con il proprio Agente di fiducia.

Le ricerche più recenti, indicano infatti che un’ampia quota dei clienti assicurativi (fino al 60% dei casi analizzati), e tra loro in particolare i più giovani, ha forti aspettative per un rapporto sempre più stretto e personale, di vicinanza e prossimità, con l’Agente. Un chiaro segno di come la digitalizzazione possa essere un’opportunità ed un driver positivo per l’ampliamento del servizio offerto dalla rete agenziale, come anche recentemente riconosciuto agli MF Insurance & Previdenza Awards con l’Elite Award per il “Miglior Ecosistema Assicurativo basato sull’approccio digitale connected insurance”.

Klaus-Peter Roehler, Amministratore Delegato di Allianz Italia, ha commentato: “Allianz Italia ha iniziato il 2017 in modo molto positivo, nel segno della solidità e del proseguimento con successo della trasformazione della nostra rete agenziale, perno della nostra strategia in Italia. Abbiamo non solo confermato la nostra crescita quanto a redditività,  pur a fronte di un contesto di mercato ancora difficile, ma anche ottenuto risultati ragguardevoli in molte aree, ed in particolare nei Rami Danni Non-Auto, nel business Vita e anche nei Rami Auto, dove la Compagnia soddisfa le esigenze dei clienti sia tradizionali sia interessati alle soluzioni telematiche che, con la loro forte crescita, stanno contenendo l’erosione dei premi auto. Per Allianz la digitalizzazione è una grande opportunità che può essere sfruttata coniugando le nuove tecnologie con le forti competenze consulenziali della nostra rete agenziale e siamo particolarmente soddisfatti di come questa trasformazione abilitata dal digitale stia avvenendo con successo e rapidità, creando un vantaggio competitivo rilevante. L’Agente Allianz ricoprirà sempre più un ruolo determinante nel nostro ecosistema digitale, che consente di servire sempre al meglio i clienti Allianz attraverso gli strumenti che meglio rispondono alle loro esigenze, consentendo di connettersi anytime – anywhere con il proprio Agente di fiducia, come nel caso dell’innovativa e gratuita app AllianzNOW per clienti e Agenti lanciata a marzo e già scaricata in poche settimane da 130mila persone”.

Quanto ai risultati del primo trimestre dell’anno, nei Rami Danni, il Combined Ratio ha raggiunto l’eccellente livello dell’81,8%, 3,9 punti percentuali in meno del corrispondente periodo del 2016, con un utile operativo pari a 283 milioni di euro (56 milioni in più rispetto all’analogo periodo dello scorso anno).

La raccolta premi ha totalizzato 1.086 milioni di euro, in calo del 3,1% anno su anno, ma con un forte recupero (1,5 punti percentuali) rispetto alla performance (anno su anno) del primo trimestre del 2016.

Il positivo andamento del primo trimestre dell’anno si è concentrato nei Danni Non-Auto, la cui raccolta premi è cresciuta del 2,2% anno su anno, anche grazie a forti iniziative commerciali poste in atto ad inizio anno. I premi Auto, in riduzione del 6%, nonostante il permanere per il quinto anno consecutivo del calo dei  premi a livello di mercato,  hanno rallentato l’erosione grazie sia al segmento Telematico, in espansione, sia ad azioni a supporto di una crescita sostenibile degli Agenti e al rafforzamento delle loro relazioni con la clientela. Paradigmatica in questo senso la nuova app gratuita AllianzNOW, che permette ai clienti Allianz di avere sempre sotto mano tutte le garanzie sottoscritte con la Compagnia per servirsene nei casi di emergenza o comunque di effettivo bisogno, informando al contempo il proprio Agente.

L’offerta modulare Allianz1 e Allianz1 Business ha raggiunto al primo trimestre 2017 quasi 400.000 polizze vendute dal lancio. E’ proseguito anche il buon riscontro della soluzione telematica “pay-how-you-drive” Allianz Bonus Drive, che si aggiunge alle altre soluzioni assicurative basate sulla “black box”.

Quanto ai canali non tradizionali, l’assicurazione diretta di Genialloyd ha fatto registrare premi per 177 milioni di euro, in aumento del 3,9% anno su anno (quando il mercato nell’intero 2016 è calato del 5,3%) e la bancassurance ha confermato un trend molto positivo: +63,4% anno su anno, con premi per 61 milioni di euro.

Nel comparto Vita i premi relativi al primo trimestre hanno toccato 2,6 miliardi, in crescita del 2,7% anno su anno, con un ottimo business mix della Nuova Produzione, composta per l’89% da Unit-Linked.

Il New Business Value (Valore della Nuova Produzione) nel primo trimestre dell’anno è aumentato del 7,7% anno su anno e il New Business Margin (Margine della Nuova Produzione) è migliorato al 2,2%, rispetto al valore del primo trimestre 2016 (2,0%).

Il canale Agenti ha fatto registrare un forte andamento specialmente nelle polizze Temporanee Caso Morte (+14,1% anno su anno), confermando al contempo la crescita nelle Unit-Linked (+22,9%).

L’utile operativo è ammontato a 71,8 milioni di euro, con un calo dell’8,1% rispetto al primo trimestre del 2016, migliore rispetto alle aspettative grazie alla creazione di prodotti innovativi orientati alla creazione di valore per i clienti.

In termini di prodotti, l’ampliata offerta caratterizzata da basso assorbimento di capitale e margini attraenti (Allianz Hybrid, Allianz Hybrid Plan e i più recenti Hybrid Energy e la Unit-Linked Allianz Active4Life, lanciati nell’ultimo trimestre dello scorso anno) è stata accolta molto positivamente dai vari canali distributivi e dalla clientela. Il modello Vita di Allianz Italia si è così confermato come resiliente a fronte delle perduranti sfavorevoli condizioni di mercato.