Ramo malattia: andamento dei sinistri

Come si rileva dal seguente prospetto, i sinistri denunciati nel 2014, indipendentemente
dal loro anno di accadimento, sono stati 4.872.188 (+3,3% rispetto al 2013), risultando in continuo incremento in tutto il periodo.

malattia_sin

Nel ramo Malattia i sinistri sono liquidati rapidamente: infatti, per la generazione di
accadimento più completa (2009) risultano entro l’anno successivo a quello d’accadimento
circa il 97,1% del numero dei sinistri con seguito ed entro la fine del quinto anno circa il
99,7% dei sinistri stessi (Tavola n. 13), mentre per quanto riguarda l’onere complessivo dei sinistri, risulta pagato in media, rispettivamente, il 92,6% ed il 98,6% del relativo importo (Tavola n. 14).

I sinistri accaduti nel 2014 sono stati pagati, nell’anno di generazione, ad un costo
medio (Tavola n. 15) pari a 312 euro (-5,5% rispetto ai sinistri 2013 pagati nell’anno di
accadimento) e riservati3 mediamente (Tavola n. 16) a 526 euro (-8,8% rispetto ai sinistri
2013 riservati nell’anno di accadimento).

Il costo medio complessivo (pagato e riservato) nell’anno di generazione dei sinistri
avvenuti nel 2014 (Tavola n. 17) è stato pari a 349 euro (-6,2% rispetto al 2013); se si
includono anche le stime per sinistri tardivi (IBNR)4, è ammontato a 347 euro (Tavola n. 18).

Come illustrato nel seguente prospetto (che sintetizza la Tavola n. 22), nel 2014 gli
oneri relativi ai soli sinistri di competenza dell’esercizio hanno inciso sui premi di competenza per il 72,7%, in riduzione sul 74,5% dell’anno precedente, pari anche al valore massimo di periodo (valore minimo: 72,4% nel 2009), mentre l’onere complessivo dei sinistri (onere dei sinistri di competenza dell’esercizio + sufficienza/insufficienza degli importi riservati alla chiusura dell’esercizio precedente) ha pesato su tali premi per il 67,9%, che rappresenta il valore minimo di periodo (valore massimo del periodo: 75,1% nel 2009), risultando in riduzione rispetto al 71,1% nel 2013. Il rapporto tra la riserva sinistri complessiva ed i premi contabilizzati, in crescita per il sesto anno consecutivo, ha raggiunto il 51,8%, costituendo il valore massimo di periodo e confermando il trend di aumento del ratio (valore minimo: 44,4% nel 2009).

malattia_sin2

Fonte: Ivass

Download (PDF, Sconosciuto)