Ramo infortuni: andamento dei sinistri

Secondo i dati statistici riportati dall’Ivass, i sinistri infortuni denunciati nel 2014,
indipendentemente dal loro anno di accadimento, sono stati 489.747 (-7,1% rispetto al
2013), mostrando una continua e forte riduzione al ritmo medio di quasi il -7% annuo nel
quinquennio considerato dalle analisi.

Inf_sinistri

Il ramo Infortuni è caratterizzato da una rapida liquidazione dei sinistri: infatti, per la
generazione di accadimento più completa (2009) risultano liquidati entro l’anno successivo
mediamente circa il 91% del numero dei sinistri con seguito ed entro la fine del quinto anno circa il 99,5% (Tavola n. 13), mentre per quanto riguarda l’onere complessivo dei sinistri stessi, risulta pagato in media, rispettivamente, circa il 78% e il 98% del relativo importo (Tavola n. 14).

I sinistri accaduti nel 2014 sono stati pagati, nell’anno di generazione, ad un costo
medio (Tavola n. 15) di 2.272 euro (pari ad un incremento di oltre l’8% rispetto ai sinistri
accaduti nel 2013 pagati nell’anno di accadimento) e riservati1 mediamente (Tavola n. 16) a 4.028 euro (circa +7,1% rispetto ai sinistri 2013 riservati nell’anno di accadimento).

Il costo medio complessivo (pagato e riservato) nell’anno di generazione dei sinistri
avvenuti nel 2014 (Tavola n. 17) è stato pari a 3.348 euro (+8% rispetto al 2013); se si
considerano anche le stime per sinistri tardivi (IBNR)2, è ammontato a 3.395 euro (Tavola n. 18).

Come si rileva dal successivo prospetto (che sintetizza la Tavola n. 22), l’onere dei soli
sinistri di competenza dell’esercizio che è stato pari nel 2014 al 46,8% dei relativi premi di
competenza, identico al dato del 2013, rappresenta il valore minimo del periodo (valore
massimo di periodo: 53,5% nel 2009), mentre l’onere complessivo dei sinistri (onere dei
sinistri di competenza dell’esercizio + sufficienza/insufficienza degli importi riservati alla
chiusura dell’esercizio precedente) è stato pari al 43,8% di tali premi, rimanendo in
prossimità del valore minimo di periodo (42,6%) relativo all’anno precedente (valore
massimo: 53,7% nel 2009). Il rapporto tra la riserva sinistri complessiva e i premi
contabilizzati nel 2014 ha raggiunto il 65,4%, in aumento rispetto al 64,5% del 2013 (valore massimo di periodo: 65,9% nel 2010).

Inf_sinistri2

Download (PDF, Sconosciuto)