Operatività delle polizze Tcm, Infortuni e Ipm nel caso di ubriachezza o ebbrezza

TECNICA

Autori: Luca Lambertini
ASSINEWS 275 – maggio 2016

Il presente articolo esamina il comportamento di alcuni contratti assicurativi temporanea caso morte e infortuni (linea persona o linea azienda), in riferimento agli eventi occorsi all’assicurato in stato di ebbrezza o di ubriachezza. Prende in esame un numero limitato di contratti e i casi riportati hanno lo scopo di segnalare al lettore le notevoli differenze sussistenti.

 

Ubriachezza

(articolo 688 del codice penale). Costituisce un illecito amministrativo punibile con una sanzione pecuniaria da 51 a 309 euro. Il codice penale non fornisce una definizione di ubriachezza e non è richiesto un accertamento strumentale o perizie mediche per il suo riscontro oggettivo, ma è sufficiente il giudizio secondo il senso comune, per il quale si può definire ubriaco il soggetto il cui comportamento manifesti caratteristiche quali andatura barcollante, pronuncia incerta, difetto nella capacità di coscienza ed uno stato di alterazione psicofisica in concomitanza ad alito marcatamente alcolico. All’interno del codice penale non esiste il termine “ebbrezza”.

stato-di-ebbrezzaEbbrezza

Il codice della strada, articolo 186 “Guida sotto l’influenza dell’acool” comma 6), fornisce una precisa definizione di ebbrezza ai fini dell’apparato sanzionatorio: “Qualora dall’accertamento di cui ai commi 4 o 5 risulti un valore corrispondente ad un tasso alcoolemico superiore a 0,5 grammi per litro (g/l), l’interessato è considerato in stato di ebbrezza ai fini dell’applicazione delle sanzioni di cui al comma 2.” Comma 2: “Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito, ove il fatto non costituisca più grave reato:” – seguono una serie di punti che modulano la sanzione in base al livello di ebbrezza, rilevato da accertamento strumentale: punto a): sanzioni per tasso alcolemico tra 0,5 e 0,8 g/l; punto b): sanzioni per tasso alcolemico tra 0,8 e 1,5 g/l; punto c): sanzioni per tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l. All’interno del codice della strada non esiste il termine “ubriachezza”. Possiamo quindi stabilire le differenze che intercorrono tra “ubriachezza” ed “ebbrezza”:

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati