Generali regina di fondi in Europa

di Paola Valentini
Il gruppo Generali è primo per raccolta netta nei fondi comuni in Europa nel primo trimestre dell’anno con flussi per 6,74 miliardi di euro. La compagnia italiana, che opera nel risparmio gestito con il marchio Generali Investments, supera il colosso Usa del settore Blackrock che si piazza secondo con una raccolta sul mercato europeo di 6,24 miliardi.

Terza è invece un’altra società di minori dimensioni nel settore dei fondi, l’inglese Legal & General che ha ottenuto 5,64 miliardi. «È un po’ sorprendente vedere Generali guidare la classifica dei gestori best seller nel trimestre piazzandosi prima di Blackrock, il maggior asset manager europeo», afferma Thomson Reuters Lipper nel report trimestrale European Fund Market che, nell’edizione pubblicata oggi, contiene i dati di raccolta del periodo gennaio-marzo dei fondi comuni nel mercato europeo. Il risultato è ancora più rilevante se si considera che nel trimestre la raccolta netta totale dei fondi in Europa è stata negativa per 34,9 miliardi. In totale, spiega Thomson Reuters, soltanto 19 società di gestione hanno ottenuto una raccolta superiore a 1 miliardo nel trimestre e i flussi totali di questi operatori sono stati di 49,2 miliardi. Guardando alle categorie, fanalino di coda della raccolta sono stati i fondi monetari che hanno chiuso il trimestre con un saldo negativo di 30 miliardi, seguiti dagli azionari (-18,2 miliardi) e dagli obbligazionari (-5,9 miliardi). Al contrario i fondi comuni alternativi di tipo absolute return (flessibili) hanno ottenuto i flussi più elevati (10,7 miliardi) precedendo i fondi comuni specializzati in azioni del settore immobiliare (2,26 miliardi) e quelli specializzati sulle commodity (1 miliardo).
In base ai dati del report Blackrock gestisce in fondi comuni masse per 562 miliardi, oltre il doppio di Amundi, il secondo maggior asset manager europeo che ha un patrimonio in fondi di 267 miliardi, e del numero tre Deutsche Bank con 257 miliardi. Seguono Jp Morgan (circa 250 miliardi) e Ubs (240 miliardi). L’industria europea dei fondi è molto concentrata dato che i primi 20 operatori per dimensioni detengono masse superiori ai 100 miliardi. Il primo gruppo italiano è Pioneer che si piazza 14esimo con oltre 110 miliardi in fondi, superando di due posti Eurizon (Intesa Sanpaolo ) che è sedicesimo con circa 110 miliardi. In questa top 20 Generali non compare. In base ai dati Assogestioni di fine marzo il gruppo del Leone deteneva un patrimonio in fondi comuni pari a 78,8 miliardi (riferiti all’Italia).

Di recente Generali Investments, guidata da Salvo Borsellino, ha ricevuto alcuni premi internazionali in Europa proprio nell’ambito della gestione di fondi alternativi e absolute return come riconoscimento del loro profilo di rischio e rendimento. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf