Intesa Sanpaolo Vita: risultato netto a 138,9 mln nel I trimestre

Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo Vita  ha approvato i risultati al 31 marzo 2014 della capogruppo assicurativa Intesa Sanpaolo Vita ed analizzato i risultati del primo trimestre delle società

controllate.

Il gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita, sotto la direzione dell’Amministratore Delegato

Gianemilio Osculati, ha ottenuto risultati in miglioramento rispetto a quelli realizzati nel primo trimestre 2013.

I proventi operativi netti sono in crescita del 9% rispetto al consuntivo del primo trimestre 2013 passando da 207,8 €/mln a 226,9 €/mln. Il risultato netto è in crescita del 12% rispetto al corrispondente periodo dello scorso esercizio passando da 124,4 €/mln a 138,9 €/mln. Il risultato prima delle imposte si attesta

sopra i duecento milioni a 201,3 €/mln in aumento del 14% rispetto ai 176,5 €/mln rilevati nei primi tre mesi del 2013.

La raccolta lorda vita si attesta a 5.226 milioni in crescita del 78% rispetto alla raccolta lorda del primo trimestre 2013 (2.934 €/mln). Il flusso netto vita è stato pari nel trimestre a 2.451 €/mln pari al 60% del flusso netto vita rilevato nell’intero 2013 (4.056 €/mln).

Le riserve matematiche (75.294 €/mln) evidenziano in tre mesi una crescita del 4% rispetto ai 72.966 rilevati a chiusura 2013. Rispetto alla consistenza alla fine del primo trimestre 2013 (67.800 €/mln) l’aumento di 8.124 €/mln evidenzia una crescita pari al 12%.

Per l’Amministratore Delegato Gianemilio Osculati: “Il primo trimestre 2014 riesce a migliorare un 2013 già particolarmente positivo. L’attuale performance è di particolare orgoglio ma non mi meraviglia, perché è nel solco di una crescita sostenibile e ormai consolidata. Non abbiamo ricette segrete: grande attenzione al controllo dei rischi e costante attenzione ai livelli di efficienza sono pilastri, ma soprattutto qualità dei prodotti e del servizio nei confronti del cliente”.