Allianz, ricavi consolidati record nel primo trimestre 2014

Nel primo trimestre del 2014 il Gruppo Allianz ha confermato il trend positivo registrato nel 2013, con una crescita dei ricavi e un forte contributo dell’Italia ai risultati consolidati.

I ricavi consolidati hanno raggiunto nel trimestre il record di 33,96 miliardi di euro (+6% dai 32,05 miliardi di euro del primo trimestre 2013), il massimo risultato mai raggiunto in tutta la sua storia. L’utile operativo è ammontato a 2,72 miliardi di euro (in flessione del 2,6% rispetto al risultato record di 2,8 miliardi di euro del primo trimestre 2013) e l’utile netto è stato pari a 1,64 miliardi di euro (-3,9% da 1,71 miliardi del primo trimestre 2013).

 Il Gruppo ha confermato la previsione di utile operativo per l’intero esercizio 2013 a 10 miliardi di euro più/meno 0,5 miliardi di euro. In dettaglio, nei Danni i ricavi consolidati sono ammontati a 15,22 miliardi di euro (dai 15,20 miliardi di euro del primo trimestre 2013, e l’utile operativo ha raggiunto 1,49 miliardi di euro (+12,9% da 1,32 miliardi di euro). Il combined ratio trimestrale è migliorato di 1,7 punti percentuali

attestandosi a 92,6% rispetto a 94,3% dello scorso anno. Nel Vita i ricavi sono cresciuti a 17,16 miliardi di euro (da 14,84 miliardi di euro nel primo trimestre dell’esercizio precedente) e l’utile operativo si è attestato a 880 milioni di euro (855 milioni di euro nello stesso periodo del 2013). Nell’Asset Management, i ricavi sono ammontati nel primo trimestre 2014 a 1,52 miliardi di euro (in calo del 18,9% da 1,87 miliardi del primo trimestre 2013) e l’utile operativo ha raggiunto 646 milioni di euro (da 877 milioni). Gli

attivi in gestione nel complesso sono ammontati a 1.765 miliardi di euro (1.738 miliardi a inizio 2014).

Il conglomerate solvency ratio è cresciuto di due punti percentuali a 184% al 31 marzo 2014 (da 182% alla fine del 2013). Il patrimonio netto è cresciuto del 6,9% a 53,525 miliardi di euro (da 50,084 miliardi a fine 2013)

Forte contributo dall’Italia: raccolta totale +8,4% a 3,33 miliardi di euro

Positivo il contributo dell’Italia, secondo mercato per il gruppo tedesco. Nel primo trimestre 2014 la raccolta complessiva è cresciuta a 3,33 miliardi di euro (+8,4%) rispetto ai 3,07 miliardi di euro registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Klaus-Peter Roehler, Amministratore Delegato di Allianz Italia, ha commentato: “I risultati del primo trimestre 2014 sono stati positivi, nonostante il difficile quadro

economico generale. In un contesto di mercato altamente competitivo, siamo cresciuti sia in termini di raccolta complessiva sia nel numero dei clienti”. “All’inizio del 2014,  abbiamo lanciato sul mercato soluzioni innovative come l’offerta modulare Allianz1.

Grazie al modello di business digitale e multi accesso per i clienti e all’agenzia digitale sviluppata per la rete, abbiamo reso la compagnia e i nostri agenti sempre più vicini ai clienti”, ha dichiarato Roehler.

In dettaglio, i premi nei rami Danni sono ammontati nel primo trimestre 2014 a 961 milioni di euro rispetto ai 978 milioni di euro dell’analogo periodo del 2013 (-1,7%).

L’utile operativo è stato di 213 milioni di euro, in aumento del 3,4% rispetto ai 206 milioni di euro del primo trimestre dello scorso anno. Il combined ratio, principale indicatore di redditività, è migliorato di 1,9 punti percentuali a 83,7%, livello di assoluta eccellenza per il mercato italiano e per il Gruppo Allianz a livello mondiale.

La raccolta Vita è ammontata nel primo trimestre 2014 a 2,37 miliardi di euro rispetto ai 2,1 miliardi di premi relativi al primo trimestre 2013, in crescita del 13,1% e l’utile operativo si è attestato a 47,3 milioni di euro (da 81 milioni di euro nel primo trimestre dell’anno scorso).