B.Generali, utile netto in calo al I trimestre

Nel corso del primo trimestre il gruppo ha riportato un utile netto in diminuzione a 35,5 milioni di euro (contro i 39,2 mln del 1° trim 2012) e ricavi ricorrenti in crescita del 27% a/a a 81,2 milioni.
Il margine di intermediazione si è attestato a 97,3 milioni di euro (101,2 mln in 1* trim 2012) mentre il margine d’interesse e’ cresciuto del 45% a/a a 33,5 milioni, grazie alla redditività positiva del portafoglio titoli detenuto dalla banca. Le commissioni lorde sono poi salite a 108,5 milioni (100,8 mln).
Nei primi quattro mesi d’esercizio la banca ha visto crescere la raccolta netta del 26% a/a a 861 milioni, con i flussi che si sono focalizzati sul risparmio gestito (900 mln, +84% a/a). A fine marzo 2013 le masse gestite e amministrate sono cresciute quindi a 27 miliardi (+10% a/a).
Nel dettaglio, le masse gestite sono pari a 19,2 miliardi (+13% a/a), trainate da una dinamica positiva per fondi e sicav le cui masse si sono attestate a 7,4 miliardi (+19%). Le masse amministrate sono invece pari a 7,8 miliardi (+3%). Di questi, 2,2 miliardi sono rappresentati da conti correnti.