Unipol: no obbligo di Opa da accorciamento della catena di controllo

La Consob non ha ritenuto applicabile a Unipol Gruppo Finanziario l’obbligo di Opa a seguito dell’accorciamento della catena di controllo con il conferimento diretto ai soci Holmo delle quote in Finsoe, cui fa capo il gruppo assicurativo.

L’operazione, ricorda la newsletter Consob Informa, prevede infatti la scissione parziale e non proporzionale dell’attivo di Holmo a favore di 11 società, ognuna direttamente controllata da una operativa azionista di Holmo, ad eccezione di una di queste che sarà partecipata da 6 cooperative. Per effetto della scissione, Holmo conserverà una quota del 22% di Finsoe che vedrà l’ingresso nel proprio capitale delle cooperative già socie di Holmo, ciascuna con partecipazioni inferiori al 30% di Finsoe. Secondo la Consob, l’operazione non comporta un trasferimento o un consolidamento del controllo ma solo l’accorciamento dall’alto della catena di controllo di Unipol Gruppo Finanziario, mantenendo inalterato il soggetto che esercita il controllo diretto.