Niente prospetto per offerte mini

 

NUOVO REGOLAMENTO Esoneri dal prospetto informativo per alcuni emittenti. Arrivo del «kiid» per i fondi di investimento. E più trasparenza per i derivati con regolamento in contanti. Sono le modifiche principali del Regolamento emittenti volute dall’Unione europea, che saranno obbligatorie a partire dal prossimo 1 luglio e sono in consultazione presso la Consob fino al 6 giugno. Per quanto riguarda gli emittenti, al fine di alleggerire gli oneri informativi sono state innalzate le soglie dei controvalori totali delle offerte al di sotto delle quali gli Stati possono scegliere di esentare l’emittente dalla pubblicazione del prospetto. Il controvalore totale massimo delle offerte per tutti i tipi di emittenti e tipologie di strumenti finanziari è stato raddoppiato da 2,5 a 5 milioni di euro. I fondi di investimento italiani dovranno abbandonare il prospetto informativo semplificato che sarà sostituito dal «kiid» (key investor information document, la cui forma e contenuto saranno dettagliatamente previsti), che deve essere consegnato gratuitamente agli investitori prima della sottoscrizione, e dal prospetto, da mettere a disposizione e consegnare soltanto su richiesta. Consob ritiene opportuno estendere gli obblighi informativi sulla trasparenza proprietaria anche ai derivati cash-settled (con regolamento in contanti) che superino la soglia del 10% (con successive soglie del 20, 30 e 50%).