Medicinali: la Gran Bretagna prima in classifica per i consumi in Europa

La Francia e la Spagna  si classificano al secondo posto, mentre l’Italia solo al sesto

È quanto emerge da uno studio pubblicato in Francia sul consumo e le spese per i medicinali in Europa tra il 2006 e il 2009 dal consiglio nazionale dell’assicurazione malattia.

Quanto a volume di medicamenti (espresso in unità standard per abitante) nel 2009 (così come nel 2006) si è classificata al primo posto la Gran Bretagna, con 456 unità, seguita dalla Francia e dalla Spagna, con 382 unità, dalla Germania, con 329 unità. In quinta posizione l’Olanda, con 310 unità. L’Italia si attesta in sesta posizione, con 298 unità, seppure in crescita rispetto al 2006 del 4,5%.

I francesi, contrariamente agli altri paesi europei, sono refrattari all’uso di medicinali generici, cosa che ha un notevole impatto economico sui conti dello Stato e delle assicurazioni malattia.