Geronzi: «Io ministro? È un pesce d’aprile»

Al direttore del Corriere della Sera, Ferruccio de Bortoli, che lo intervistava nel giorno delle sue dimissioni dalle Generali, Cesare Geronzi 

regalò una  battuta tagliente diretta contro i suoipresunti pugnalatori: «Se io sono un arzillovecchietto, loro sono la meglio gioventù anziana». Chiara l’allusione a Della Valle, Pelliccioli e Nagel. L’altra sera a Roma, mentre gli invitati raccolti alla Casina Valadier lo festeggiano per il premio Guido Carli, l’ex presidente di Medioban caha regato a un amico un’altra delle sue perle pungenti: «Io ministro al posto di Tremonti? È un pesce d’aprile fuori stagione del Corriere…». La battuta ha fatto sorridere anche Gianni Letta. Ben sapendo il braccio destro del Cavaliere che il governo Berlusconi è appeso ai voti decisivi della Lega di Bossi.  Cioè allo scudiero dell’intoccabile Tremonti.