Energie rinnovabili

Rami danni

Un’opportunità di business assicurativo

Autore: Fabrizio Mauceri
ASSINEWS 220-maggio 2011

Premessa
Le problematiche inerenti le fonti di energia, come sappiamo, sono molteplici. Le fonti tradizionalmente usate nel mondo (vedi petrolio e derivati e nucleare), oltre ad essere per definizione esauribili e quindi non eterne, portano con sé un elevato numero di problemi connessi con l’inquinamento, la speculazione e la con­seguente fluttuazione dei costi di produzione.
È inevitabile, quindi, a prescindere dal sostegno economico che possa arrivare dal governo, che lo sviluppo dell’utilizzo delle energie rinnovabili avven­ga in futuro senza sosta. Per gli assicuratori questo può comportare solo nuove, grandi opportunità di business. La copertura assicurativa relativa alle fonti tradizionali era riservata a poche élite di assicuratori o a pool di questi. La copertura assicurativa di impianti di produzione di energia rinnovabile, avendo valori in gioco mediamente molto più bassi, permette di mettere in gioco tutti quanti.
Ma quando si parla di energie rinnovabili, a che tipo di impianti ci si riferisce e che tipo di coperture assicu­rative si possono prestare? Nelle pagine che seguono spiegheremo il significato di alcune parole utilizzate spesso dagli addetti ai lavori, la tipologia degli impianti più utilizzati ed alcuni consigli sulle coperture assicu­rative collegate.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati