Bilanci e IFRS: aggiornamento sul progetto “Insurance Contracts”

Nel  mese  di  marzo,  lo  IASB  (www.iasb.org) e il FASB (www.fasb.org) hanno discusso nel corso di tre incontri alcune  possibili modifiche all’Exposure Draft “Insurance Contracts”,  raggiungendo le seguenti decisioni preliminari (tentative conclusions).

 

“Locking in the discount rate”: i Board, seguendo le raccomandazioni dello Staff, hanno  deciso che il tasso di attualizzazione non debba essere  bloccato per nessun contratto  assicurativo. Il tasso deve  essere  aggiornato  ad  ogni  “reporting period” coerentemente con i  tassi di mercato.

“Discounting of non-life contract liabilities”: i Board hanno convenuto sulla decisione  (tentative conclusion) che tutti i contratti  “non-life” di lungo periodo debbano essere  attualizzati; per i contratti “non-life” di breve durata, invece, hanno ritenuto che non si debba  procedere con l’attualizzazione quando il relativo effetto è da considerarsi  “immaterial”.  

Lo Staff dovrà effettuare ulteriori approfondimenti sul concetto di “immaterialità”.    “Timing of initial recognition”: i Board hanno cambiato la propria posizione rispetto all’ED  “Insurance Contracts” e al Discussion Paper “Preliminary Views on Insurance Contracts” con  riferimento al “timing” dell’iscrizione iniziale di un contratto assicurativo. 

I Board hanno deciso di prevedere l’iscrizione del contratto alla data di inizio della copertura;  l’iscrizione viene richiesta nel periodo di pre-copertura esclusivamente nel caso in cui il  contratto sia giudicato oneroso.

 

“Explicit risk adjustment”: i Board hanno deciso di modificare l’obiettivo dell’“explicit risk  adjustment” previsto dall’ED (“the amount the insurer wuold pay to be relieved of the risk”)  temendo che implicitamente fosse contenuta una nozione di “exit value” piuttosto che di  “fulfilment value”. Per questo motivo l’obiettivo è stato così modificato: “the compensation  the insurer requires to bear the risk that  the ultimate cash flows could exceed those  expected”.

“Contract renewal”: i Board concordano con la proposta dello Staff in base alla quale un  rinnovo contrattuale dovrebbe essere trattato come un nuovo contratto:

–  quando l’assicuratore non è più chiamato a fornire copertura; o 

–  quando il contratto in essere non conferisce nessun diritto all’assicurato (ovvero  quando l’assicuratore ha il diritto o la “practical ability” di ridefinire il rischio e quindi  fissare un premio che rifletta pienamente il rischio).

“Fixed-fee service contracts”: i Board hanno concordato di escludere dall’ambito di  applicazione dell’IFRS 4 alcuni “fixed-fee service contracts” aventi come scopo principale la  fornitura di servizi; i due Board chiariranno successivamente come identificare i suddetti  contratti.

Fonte: ANIA Trends