ATRADIUS lancia in Italia una nuova copertura contro il rischio di mancato pagamento per le imprese con fatturato compreso tra 1 e 3 milioni di euro

Atradius – compagnia specializzata nell’assicurazione dei crediti e nelle soluzioni di credit management – lancia sul mercato italiano un nuovo strumento assicurativo per la gestione del rischio di mancato pagamento per le vendite effettuate in Italia e all’estero: Modula PMI.

Modula PMI consente di rispondere in maniera agevole ed efficace ai bisogni del mercato dettati dalle esigenze di crescita nel mercato nazionale e all’estero delle imprese con fatturato assicurabile compreso tra 1 e 3 milioni di euro, riuscendo a proteggere le transazioni commerciali dell’azienda assicurata dal rischio di mancato pagamento della propria clientela in Italia, in Europa e negli altri paesi OCSE.

A differenza delle polizze tradizionali, Modula PMI consente all’assicurato una maggiore flessibilità, permettendo di scegliere la modalità di pagamento del premio in funzione dei propri bisogni e del proprio fatturato. Inoltre la nuova polizza permette di poter valutare la salute finanziaria della propria clientela attuale e potenziale a condizioni vantaggiose.

Il meccanismo risarcitorio di Modula PMI in caso di mancato pagamento legato all’insolvenza del debitore prevede un indennizzo sino all’80% del valore del credito garantito consolidando pertanto la capacità finanziaria dell’azienda.

Questa polizza, oltre a coprire lo scoperto delle aziende che non ricevono le somme a loro spettanti, include altresì il recupero dei crediti impagati in Italia ed all’estero.

Tra i vantaggi della nuova polizza, infine, c’è la semplicità gestionale del contratto stesso attraverso Serv@Net, il servizio di gestione on-line che consente di ottenere risposte automatiche alle specifiche richieste di limite di credito.

“In un contesto di globalizzazione dei mercati – commenta Samuel Pengel, Country Manager per l’Italia di Atradius – i mancati pagamenti e le insolvenze rappresentano un problema serio per molte imprese, soprattutto se di piccole dimensioni, con conseguenze tali a volte da compromettere la sopravvivenza stessa del business. Ecco perché – continua Pengel –  proteggere i propri crediti rappresenta un’opportunità per sviluppare il proprio business, mettendo al riparo i propri bilanci da eventuali perdite e offrendo la possibilità di pianificare con tranquillità lo sviluppo potenziale in nuovi mercati”.