S&P: Il conflitto Russia-Ucraina ulteriore sfida per i riassicuratori globali

Il conflitto Russia-Ucraina aggiungerà incertezza ed esacerberà la volatilità degli utili nelle linee di specialità dei riassicuratori globali, anche se la loro esposizione diretta agli asset è minima, secondo S&P Global Ratings

Il conflitto Russia-Ucraina aggiungerà incertezza ed esacerberà la volatilità degli utili nelle linee di specialità dei riassicuratori globali, anche se la loro esposizione diretta agli asset è minima, afferma S&P Global Ratings in un rapporto pubblicato su RatingsDirect (“Russia-Ukraine Conflict Adds To A Bumpy Start To 2022 For Global Reinsurers”).

“Per la maggior parte dei 21 principali riassicuratori globali che valutiamo, l’esposizione patrimoniale alla Russia e all’Ucraina non è materiale, rappresentando meno del 2% del capitale totale rettificato e meno dell’1% delle attività totali”, ha dichiarato Johannes Bender, analista del credito di S&P Global Ratings. Tuttavia, sul lato delle responsabilità, crediamo che i riassicuratori siano più esposti al conflitto, in particolare nelle linee speciali, il segmento industriale che scrive rischi più difficili o insoliti, come il rischio di guerra, la violenza politica e il rischio informatico, dice il rapporto.

La nostra analisi di scenario indica che le perdite delle linee speciali saranno probabilmente un evento di guadagno per la maggior parte dei riassicuratori, ma potrebbero diventare un evento di capitale per pochi casi eccezionali. Riteniamo che i riassicuratori globali si assumeranno probabilmente circa la metà delle potenziali perdite delle assicurazioni di specialità.

L’outlook settoriale di S&P sull’industria riassicurativa globale è negativo, in quanto riflette le continue sfide per soddisfare il costo del capitale, peggiorate dalle perdite da catastrofi naturali del primo trimestre, dal conflitto Russia-Ucraina e dall’aumento dell’inflazione.

Allo stesso tempo, S&P si attende che lo slancio positivo dei prezzi della riassicurazione continui nei prossimi rinnovi del 2022. Inoltre, la capitalizzazione rimane un punto di forza fondamentale per il settore.

S&P