Sandbox regolamentare: ammesso progetto di sperimentazione Fintech di Sara Assicurazioni

Ivass comunica l’accoglimento della richiesta di ammissione di SARA Assicurazioni alla sperimentazione Fintech per l’attività di sviluppo di un registro funzionale alla erogazione di un servizio di tracciamento dell’esistenza e della proprietà di velocipedi.

L’attività di innovazione tecnologica oggetto della domanda consiste – si legge Provvedimento dell’Authority – nello sviluppo di un registro digitale funzionale alla erogazione di un servizio di tracciamento dell’esistenza e della proprietà dei velocipedi (biciclette, e-bike, monopattini elettrici), basato su tecnologia blockchain.

La creazione di un registro per il censimento dei velocipedi, ad oggi non presente sul
mercato, presenta secondo l’Istituto di Vigilanza una significativa portata innovativa legata all’impiego della tecnologia blockchain per raccogliere e conservare in forma elettronica informazioni relative all’identificazione e proprietà dei velocipedi, garantendone l’integrità, la certezza e la non modificabilità.

L’attività “è in grado di arrecare benefici agli utenti e al sistema assicurativo in quanto la
garanzia di certezza dei dati accessibili attraverso il registro e da esso “certificabili” può
agevolare, rendendole più sicure, le transazioni economiche aventi ad oggetto i beni mobili
in questione (allo stato di difficile tracciamento), incluse le operazioni di assicurazione degli
stessi (contro il furto o altri eventi avversi), le quali possono beneficiare di processi più
efficienti di verifica del valore, dell’esistenza e titolarità del bene assicurato”, continua Ivass, che non riscontra criticità sul piano della sostenibilità economica del progetto, in
considerazione del livello contenuto dei costi programmati e delle disponibilità patrimoniali
dell’impresa proponente.

Fintech