Nel 2021 cresce la raccolta premi

MERCATO

Autore:  Fausto Panzeri
ASSINEWS 341 – maggio 2022

Lieve flessione nel settore auto. Eccellente sviluppo negli altri rami danni e nel Vita. Gli sportelli bancari conquistano quote di mercato

La raccolta premi del mercato assicurativo italiano, nel 2021, supererà i livelli raggiunti nel 2019, recuperando così la flessione che si era registrata nel corso del 2020 a causa delle severe restrizioni determinate dalla pandemia. Questo recupero avverrà sia nei rami vita che in quelli Danni.

Tutto questo appare dai dati che, trimestralmente, vengono forniti all’ANIA in via anticipata dalle imprese di assicurazioni operanti in Italia e dalle rappresentanze in Italia di imprese aventi sede legale in paesi europei ed extraeuropei.
A questa rilevazione partecipa la quasi totalità delle imprese nazionali, oltre a 40 rappresentanze di imprese europee che, in termini di quote di mercato, rappresentano il 90% del totale dei premi contabilizzati.

Per quanto riguarda i rami vita ricordiamo che la nuova produzione di polizze individuali e collettive sulla vita, delle imprese italiane ed extra UE, ha superato gli 88,1 miliardi di premi con un incremento del 4,6% rispetto al 2020, ma in calo del 2,2% rispetto al 2019.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata