La forza di MultiPower Reale Quota Free XL

La polizza di Reale Mutua si appoggia a fondi interni e gestione separata, guardando anche all’economia reale italiana

di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari * (Assinews)

MultiPower Reale Quota Free XL è un prodotto di investimento assicurativo a premio unico, le cui prestazioni sono collegate in parte alla gestione separata Reale Uno e in parte ai fondi interni unit linked Reale Linea Bilanciata Attiva, Reale Impresa Italia e Reale Linea Mercato Globale. Il contraente ripartisce il premio unico iniziale in una percentuale fissa pari al 65% nella gestione separata e la parte restante, in base alle percentuali di allocazione stabilite nel modulo di proposta, nei fondi interni, con il minimo del 10% per ogni fondo prescelto. La soluzione presa in esame si basa sulla combinazione d’investimento 65% in gestione separata, 25% nel fondo Reale Linea Bilanciata Attiva e 10% nel fondo Reale Linea Impresa Italia. L’importo minimo di premio è di 8 mila euro, quello massimo di 300 mila euro e i versamenti aggiuntivi sono consentiti con alcuni limiti. In caso di decesso dell’assicurato nel corso della durata del contratto Reale Mutua liquiderà il capitale maturato, maggiorato dalla garanzia beneficiari per la parte di capitale presente nei fondi unit linked. Per la parte di investimento in gestione separata, in caso di decesso, nel corso della durata contrattuale è comunque previsto il riconoscimento almeno del capitale iniziale relativo al premio unico (e agli eventuali versamenti aggiuntivi). Il controvalore delle quote presenti nei fondi interni unit linked viene maggiorato di una percentuale variabile in funzione dell’età raggiunta dall’assicurato al momento del decesso (Garanzia Beneficiari): pari al 15% se età inferiore o uguale a 39 anni, 2,50% fino ai 59 anni, 0,75% fino ai 79 anni, 0,45% oltre tale età. L’importo liquidabile relativo alla Garanzia Beneficiari non può comunque superare i 100 mila euro. Tra le opzioni contrattuali si segnala che la ripartizione dell’investimento tra i fondi può essere variata dal Contraente con switch volontari o attraverso switch automatici, opzionabili alla sottoscrizione del contratto; è possibile attivare tale funzione, che trasferisce una parte del controvalore delle quote dai fondi unit linked alla gestione separata, nel caso in cui il controvalore delle quote stesse superi una soglia predefinita a scelta del contraente. Il riscatto totale o parziale è concesso dopo tre mesi dalla sottoscrizione: nel caso in cui l’importo del riscatto parziale richiesto sia inferiore o uguale alla quota free (pari al 40,00% del capitale iniziale relativo al premio unico versato) il costo di riscatto sarà fisso e pari a 10 euro. Altrimenti, in caso di riscatto totale o qualora l’importo richiesto con il riscatto parziale sia superiore alla quota free, all’onere fisso indicato si aggiungerà il costo ottenuto moltiplicando la parte di capitale che eccede la quota free per una percentuale: ad esempio entro il primo anno il 2%, fino al secondo anno l’1%, sino ad azzerarsi oltre il terzo anno. Il riscatto parziale può essere effettuato sia sulla gestione separata che sui fondi interni unit linked, purché a seguito di tale operazione il capitale nella gestione separata non sia inferiore al 10% e superiore al 65% del capitale maturato totale. Per quanto compete il motore finanziario, la gestione separata Reale Uno evidenzia valori di performance netta attesa molto conservativi: +0,05% annuo, dopo 10 anni, nel caso peggiore, e +0,59% medio annuo in quello più ottimistico. Mentre il fondo Reale Linea Bilanciata Attiva è caratterizzato da un profilo di rischio medio-basso con benchmark al 60% obbligazionario e al 40% azionario; il Kid segnala nel caso peggiore una perdita potenziale, dopo 10 anni, del 4,56% medio annuo, bilanciata da un +6,76% nel caso migliore (+4% in quello intermedio). Infine, il fondo Reale Linea Impresa Italia punta all’85% alle azioni italiane, e il Kid lo esprime bene: -11,07% medio annuo nello scenario di forte stress, +13,28% medio annuo in quello più ottimistico. (riproduzione riservata)

Clicca qui per la scheda completa