Contravvenzioni da remoto: multa valida solo su strade previste dalla legge

Lo conferma l’Ordinanza n. 9682 pubblicata il 13 aprile 2021 dalla sesta sezione civile della Corte di Cassazione aderendo all’orientamento giurisprudenziale dominante. Precisando che i requisiti per la corretta classificazione delle strade devono riguardare l’intero tratto. Aspetto importante da considerare per la garanzia tutela legale della polizza RCA.

di MR. Oliviero

Controllo infrazioni con sistemi automatici 

L’art. 4 del Decreto Legge n. 121 del 2002 prevede che sia possibile rilevare le infrazioni al codice della strada, senza contestazione immediata attraverso l’installazione e l’utilizzazione dei dispositivi e dei mezzi tecnici di controllo solo per i tratti stradali che presentano un’alta sinistrosità e l’impossibilità di procedere alla contestazione immediata sulla base delle condizioni plano-altimetriche e di traffico. Possono essere rilevati, ad esempio, comportamenti scorretti come il superamento dei limiti di velocità e il divieto di sorpasso.

Le strade monitorate

Le strade contemplate dall’articolo sono quattro: Autostrade, Strade extraurbane principali, Strade extraurbane secondarie, Strade urbane di scorrimento. Mentre per le prime tre è abbastanza agevole l’individuazione, più complicato può essere identificare quelle appartenente alla quarta categoria per la semplice ragione che inserendosi in un contesto urbano possono modificare progressivamente le proprie caratteristiche anche a distanza di poche centinaia di metri.

Strada Urbana di scorrimento

A norma dell’art. 2 del Codice della strada per Strada Urbana di scorrimento si intende una «strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia, ed una eventuale corsia riservata ai mezzi pubblici, banchina pavimentata a destra e marciapiedi, con le eventuali intersezioni a raso semaforizzate; per la sosta sono previste apposite aree o fasce laterali estranee alla carreggiata, entrambe con immissioni ed uscite concentrate».

La decisione della Cassazione
CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata