Helvetia si affida ai venti

Le linee Multi Direction evidenziano livelli di rischio crescenti, affiancando la solidità della gestione separata Remunera Più

di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari * (Assinews)

Helvetia Multi Direction è un prodotto d’investimento assicurativo di tipo multiramo a premio unico, con possibilità di effettuare versamenti aggiuntivi. La piattaforma Helvetia MultiDirection si compone di tre diversi prodotti che consentono di investire i premi simultaneamente in una linea di investimento di tipo unit linked, rappresentata per ciascun prodotto da un fondo interno e una gestione separata. Le tre linee messe a disposizione sono MultiDirection Scirocco, Ponente e Maestrale, con livelli crescenti di rischio. I premi netti saranno investiti in percentuali fisse pari al 60% per il fondo interno e 40% per la gestione separata Remunera Più. I tre prodotti sopra indicati sono caratterizzati da un differente profilo di rischio, e destinati a specifici target di clientela; in questa sede si prende in esame la linea MultiDirection Scirocco, dove il fondo interno è rappresentato da Stabilità Arca. Il premio unico iniziale oscilla tra 5 mila e 750 mila euro, e dopo un anno dalla data di decorrenza si può esercitare il diritto di riscatto totale o parziale. Sono permessi premi aggiuntivi di importo minimo pari a 2500 euro, entro il 5° anniversario della decorrenza stessa. In caso di riscatto, qualora la richiesta sia anteriore al quinto anniversario della data di decorrenza (escluso), il valore di riscatto viene diminuito di una percentuale del valore stesso e di un costo fisso: fino a due anni dalla sottoscrizione la percentuale da sottrarre sarà pari all’1,25%, scende all’1% fino ai 3 anni, per portarsi a zero dal quinto anni in avanti. E’ inoltre concesso il riscatto parziale se l’importo richiesto è di almeno 2500 euro e il capitale residuo di almeno 5 mila euro. La prestazione in caso di decesso consiste nel pagamento del capitale rivalutato della gestione separata e del controvalore del fondo interno incrementato di un piccolo importo (maggiorazione): quest’ultimo ad esempio pari all’1% se il decesso avviene entro i 60 anni ma con importo massimo pari a 10 mila euro. La compagnia, con riferimento alla sola gestione separata, riconosce un rendimento minimo garantito non inferiore allo 0,0%; esiste comunque la possibilità che, in caso di riscatto, il contraente ottenga un importo inferiore ai premi versati. Il motore finanziario è splittato su una componente con caratteristiche gestionali più dinamiche, il fondo interno, e una parte che garantisce stabilità e decorrelazione dei rendimenti di mercato, la gestione Remunera Più. Quest’ultima può investire in titoli obbligazionari di emittenti corporate, compresi fondi, in misura non superiore all’80%, preferibilmentedi livello investment grade; il peso degli high yield non può essere superiore al 5%. E il peso del comparto azionario inferiore al 20%. Nonostante questo, il periodo di detenzione raccomandato è pari a 10 anni. Differente la natura del fondo interno Stabilità Arca, che esprime uno stile gestionale orientato ad ottimizzare il profilo di rischio/rendimento utilizzando dei limiti di rischio massimo in termini di volatilità media annua attesa. Helvetia ha quindi conferito ad Arca Fondi Sgr la delega gestionale delle attività che compongono il fondo. Il livello di rischio massimo per il fondo Stabilità Arca viene fissato, in termini volatilità media annua attesa, al 4%, e la leva finanziaria non può essere superiore a uno. Anche in questo caso il periodo di detenzione raccomandato è pari a 10 anni, e su tale orizzonte vengono applicate le stime di performance del Kid, già al netto di tutti i costi dell’intero pacchetto assicurativo. Nel documento si evidenziano costi annui medi pari al 2,11%, mentre gli scenari di performance sono piuttosto compressi in termini di range di rendimenti. Nel caso peggiore la perdita media annua non dovrebbe risultare superiore all’1,25%, mentre gli scenari moderato e positivo si collocano rispettivamente a -0,05% e +0,84%. (riproduzione riservata)

Clicca qui per la scheda completa