Attacco cyber allo Ieo di Milano; il presidente Cimbri: criptate parte delle cartelle

Lo Ieo, l’Istituto europeo di oncologia di Milano, è stato oggetto di un pesante attacco cyber. È lo stesso presidente Carlo Cimbri a rivelarlo durante un webinar organizzato da Consob nel quale partecipa in qualità di amministratore delegato di Unipol.  “Io sono presidente di un istituto ospedaliero a Milano che nei giorni scorsi è stato oggetto di attacco cyber che ha criptato una parte delle cartelle dei pazienti. Questo significa che questo tipo di azioni non vanno considerate solamente come strumenti per lucrare informazioni finanziarie o per ottenere benefici di natura economica, ma anche in una chiave molto meno nobile che è quella di chiedere riscatti per decriptare dati sensibili come sono i dati sanitari”.

La rivelazione di Cimbri riporta al centro dell’attenzione uno dei temi più delicati legati all’innovazione tecnologica che si fonda sempre più sulla diffusione di big data che vengono archiviati ma che “possono essere oggetto di attacchi cyber. La protezione da questi attacchi è una delle grandi frontiere del nostro tempo e riguardano tutti i settori non solo gli economici e le banche”, ma anche i dati sanitari.

attacco