Da Cattolica 2 milioni antivirus

Cattolica assicurazioni e Fondazione Cattolica hanno stanziato un fondo da oltre 2 milioni di euro a favore di alcune realtà territoriali e nazionali che si stanno adoperando per far fronte al coronavirus. Cattolica ha donato 0,5 milioni a sei ospedali di Lombardia e Veneto. Si tratta di un finanziamento destinato ad acquistare strumentazioni e materiali Dpi (Dispositivi di protezione individuale) utili a potenziare i reparti di terapia intensiva e sub-intensiva delle strutture. In particolare, all’Aussl 9 di Verona sono stati consegnati cinque ecografi portatili, mentre l’ospedale Sacco di Milano è stato dotato di un sistema di monitoraggio per la terapia sub-intensiva.
Fondazione Cattolica ha stanziato 1,5 milioni di contributi per una serie di realtà che si rispecchiano nella visione etica, e ispirata alla dottrina sociale della Chiesa, della compagnia. Sono stati donati 150 mila euro alla Fondazione Policlinico Agostino Gemelli di Roma. Alla Cei e alla Caritas sono stati destinati fondi per 0,1 e 0,05 milioni: essi permetteranno di offrire sostegno concreto alle persone più vulnerabili e in difficoltà economiche.
© Riproduzione riservata

Fonte: