Pool Ambiente: il consorzio per l’assicurazione e la riassicurazione dei danni all’ambiente si rinnova

Fondato nel 1979 come Pool Inquinamento, in risposta al disastro ambientale di Seveso e per offrire adeguate coperture assicurative alle imprese in caso di emergenze ambientali, in occasione dei 40 anni di attività il Pool si rinnova e cambia nome in Pool Ambiente.

“A 40 dalla fondazione del Consorzio, è cambiato radicalmente il contesto normativo e la sensibilità di enti e cittadini, tuttavia la corretta gestione dei rischi ambientali da parte delle imprese e il ricorso ad adeguate coperture assicurative resta il punto debole delle imprese italiane – commenta Tommaso Ceccon, Presidente Pool Ambiente – Il rinnovamento del Pool Ambiente si inserisce in un processo di rilancio dell’intero settore e delle polizze dedicate per i danni all’ambiente, dove valorizzare al massimo l’esperienza maturata dal Pool Ambiente in 40 anni di valutazione dei rischi e gestione di sinistri ambientali” .

Il gruppo conta sulla partecipazione di 22 importanti compagnie di assicurazione e riassicurazione e supporta i propri membri nello sviluppo di soluzioni assicurative ambientali, nella gestione dei sinistri e nella valutazione dell’esposizione al rischio.

Il Pool ha intrapreso alcune innovazioni: un nuovo logo e un concept creativo più attuale per il nuovo sito web con un’area interattiva, informazioni, anche di carattere tecnico e una rassegna stampa quotidiana di articoli sui casi di danni ambientali.

All’interno sono presenti pillole video e una specifica area “Conosci i tuoi rischi?”, che consente alle aziende di inserire i propri dati e ricevere un report con diversi scenari descrittivi dei possibili rischi a cui è esposta. A disposizione degli intermediari è inoltre disponibile una webapp dedicata che permette di ottenere il rating degli scenari di rischi a cui l’azienda è esposta.