Pir fuori dal dl Crescita. E nel Def sparisce la diluizione temporale

I nuovi Pir entrano nel Def, ma restano fuori dal decreto Crescita. Secondo quanto risulta, la norma che prevedeva un’introduzione progressiva della soglia minima del 3,5% del capitale per gli investimenti in pmi e in fondi di venture capital per accedere alle agevolazioni fiscali dei Piani Individuali di Risparmio è saltata dal provvedimento approvato giovedì 4 aprile, probabilmente su esortazione del ministero dello Sviluppo Economico.


Fonte: