La Spagna non contempla il rischio incendio per le cattedrali

Dopo il recente incendio nella Cattedrale di Notre Dame, la Spagna ha deciso di mettere sotto osservazione il Patrimonio Storico Nazionale.

Il Ministro della Cultura, José Guirao, ha convocato un Consiglio Straordinario del Patrimonio Storico per analizzare i piani di emergenza nelle cattedrali e nelle chiese storicamente importanti.

Secondo gli esperti, nonostante esista un manuale di base sulla sicurezza e la protezione antincendio nelle città storiche, nella “lettera di rischio per le cattedrali, sorprendentemente, non è contemplato il rischio di incendio”.

Dal momento che ogni chiesa è gestita da un diverso consiglio, c’è una varietà di criteri e diversità nell’adozione di piani di autoprotezione, anche se in generale “si può dire che non c’è un’adeguata protezione antincendio nelle cattedrali”.

L’Associazione Spagnola delle Società di Protezione Antincendio (Tecnifuego) sostiene che è evidente che in Spagna sia urgente l’inclusione del rischio di incendio nel Piano Nazionale delle Cattedrali. Sottolinea inoltre che tale rischio dovrebbe tener conto del parere e della consulenza di specialisti in materia. Le autorità spagnole discuteranno di questa lacuna nella riunione di questo venerdì. Tecnifuego ritiene che per questo piano nazionale debba stanziare importi finanziari sufficienti nel bilancio annuale. E questo è uno dei punti chiave del problema.

Spiega che la protezione di cattedrali e chiese di interesse storico dovrebbe essere intrapresa allo stesso modo di un museo. Ciò richiede sistemi ed elementi sviluppati appositamente come agenti “non nocivi ma efficaci nell’estinzione”. Un altro sistema efficace è la rilevazione precoce degli incendi, con collegamento ad una centrale che attiva le funzioni di controllo programmate. Accanto a questi aspetti, ritiene che una corretta manutenzione sia un altro dei pilastri per la salvaguardia dei monumenti storici.

Tecnifuego fa notare a proposito dell’incendio di Notre Dame che le prime indicazioni suggeriscono che fosse dovuto a lavori sul tetto rivestito di piombo e in fase di restauro. Spiega che gli incendi sul tetto sono spesso causati da lavori a caldo con saldatura nei restauri. Aggiunge che il 30% degli incendi negli edifici sono causati in questo modo, secondo i dati del settore assicurativo.
Alcune delle cattedrali danneggiate dalle fiamme sono state la Cattedrale di York nel 1984, la Cattedrale di Leon nel 1966, entrambe causate da un fulmine o la Cattedrale di Chartres che ha preso fuoco fino a 5 volte e ha perso il suo tetto nel 1836 quando aveva una struttura simile a quella della Cattedrale di Parigi.
In Spagna ci sono 93 chiese, tra cui cattedrali, basiliche, monasteri e chiese uniche nel piano nazionale delle cattedrali.