ITAS incontra i suoi agenti: presentate le linee guida per l’azione della rete

ITAS ha incontrato i suoi agenti nell’annuale Convention, focalizzata sulla presentazione delle strategie della compagnia, volte alla centralità del socio assicurato e ai progetti di innovazione tecnologica che costituiranno le infrastrutture per i servizi offerti alla rete e ai soci nei prossimi anni.

Durante la giornata è stata rimarcata la centralità del canale agenziale quale motore di sviluppo della Compagnia e presidio di mutualità sul territorio.

L’edizione di quest’anno è stata arricchita da una tavola rotonda a cui hanno partecipato Fabrizio Lorenz, presidente ITAS, Raffaele Agrusti, amministratore delegato e direttore generale ITAS, Dario Focarelli, direttore generale ANIA e Giorgio Del Mare, sociologo di fama nazionale.

Il dibattito, moderato da Alberto Grassani, caposervizio della redazione finanza del Sole24Ore, ha affrontato il tema della mutualità, focalizzandosi sul ruolo di ITAS e dell’importanza che una cCompagnia Mutualistica riveste nel panorama assicurativo nazionale.

Il presidente Lorenz ha aperto il confronto ricordando come il luogo d’origine della Compagnia, il Trentino Alto-Adige terra di montagna, sia stata la culla ideale per la nascita della mutualità. È in territori come questo infatti che le diverse comunità hanno avuto da subito la necessità di fidarsi l’un l’altra condividendo i rischi di vivere in regioni tanto particolari.

Si tratta tuttavia di un modello esportabile, che può nascere e svilupparsi efficacemente in tutte quelle zone che condividono la stessa attenzione per le comunità e le relazioni tra le persone.

Un sistema che non ha alla base l’etica del profitto che ha messo recentemente in crisi il sistema finanziario, ha sottolineato l’amministratore delegato Agrusti.

Anche Dario Focarelli ha testimoniato l’importanza delle Mutue a livello mondiale. Non a caso, afferma il direttore generale di ANIA, a fronte di una degenerazione del sistema finanziario, si è assistito in tutto il mondo a una crescita costante dei sistemi mutualistici che hanno saputo colmare un vuoto importante.

Alberto Rossi, direttore commerciale ITAS, ha condotto i lavori della giornata che ha visto oltre 450 partecipanti aggiornarsi sui piani della Compagnia e sulle strategie commerciali e di sviluppo innovativo che ITAS intende mettere in pratica nel prossimo triennio, in piena sinergia con il piano industriale.