De Polis (IVASS): tempi più lunghi e costi più alti per la tav in Italia sono ingiustificabili

I tempi lunghi e i costi italiani per la realizzazione delle linee ferroviarie ad alta velocità non solo giustificabili “solo sulla base della diversa conformazione orografica dei territori”. È quanto sostiene Stefano de Polis, Segretario generale dell’Ivass.

Nel corso di un convegno sulle infrastrutture ha detto che “Per quanto riguarda i tempi secondo la verifica condotta nel 2018 dalla European court of auditors, l’Italia è il Paese dell’Unione Europa con il più alto costo di costruzione per le linee ferroviarie ad alta velocità già completate”.

Per quanto riguarda i tempi, “da indagini condotte nello scorso decennio è emerso che i tempi di realizzazione dell’alta velocità in Italia erano circa tre volte superiori a quelli di Francia e Spagna”.