Passaggio generazionale: solo il 25% delle aziende familiari sopravvive al proprio fondatore

Nei prossimi 5 anni, quasi un’impresa familiare su 5 dovrà affrontare un passaggio generazionale. Solo il 25% delle imprese sopravvive alla seconda generazione d’imprenditori, percentuale che si riduce fino al 15%, alla terza generazione, questo è quanto afferma il Family Firm Institute, organizzazione impegnata nella promozione dello studio e dello sviluppo di esperienze aziendali a dimensione familiare.

Il passaggio generazionale all’interno di un’impresa familiare rappresenta un nodo strategico per l’azienda e troppo spesso gli imprenditori si trovano ad affrontare questo momento cruciale da soli e senza l’adeguata formazione giuridica e culturale.

Questi i temi affrontati durante l’incontro “Famiglie imprenditoriali e pianificazione generazionale. Strumenti e soluzioni per la continuità aziendale” svoltosi giovedì 5 aprile, presso lo Yacht Club Italiano di Genova, e organizzato dall’ Agenzia Generali Italia di Genova piazza Dante in partnership con lo studio Legale e Tributario Russo De Rosa.

L’incontro, organizzato con l’obiettivo di fornire gli strumenti e le soluzioni per gestire e pianificare il passaggio generazionale attraverso la consulenza di professionisti del settore, è stato aperto e moderato dal Prof. Gino Gandolfi, professore ordinario di Banca e Finanza presso l’Università di Parma e professore affiliato alla SDA Bocconi School of Management. Davanti ad una platea di imprenditori liguri e non solo, hanno partecipato alla tavola rotonda: Edoardo Garrone Presidente di ERG, Andrea Ragaini Vice Direttore di Banca Generali ed Enrico Clemente Responsabile Ramo Vita di Generali Italia. All’incontro sono intervenuti, inoltre, Giovanni Mondini Presidente di Confindustria Genova, Nicolò Reggio Presidente Yacht Club Italia e Leo De Rosa, fondatore delle studio Russo De Rosa.