Ivass sollecita le imprese UE a conformarsi alle linee guida per contratti semplici e chiari

L’Ivass ha inviato alle imprese UE che operano in Italia in regime di stabilimento o di libera prestazione di servizi a conformarsi alle Linee Guida per la semplificazione dei contratti assicurativi elaborate dal Tavolo tecnico coordinato dall’ANIA e composto dalle principali Associazioni dei consumatori e degli intermediari assicurativi.

Le Linee Guida delineano una nuova struttura contrattuale di riferimento, più lineare e chiara, ed intervengono sulla chiarezza del linguaggio con l’obiettivo di rendere più fluida la lettura e la comprensione del contratto consentendo all’assicurato un esercizio più agevole dei diritti che gli derivano dal contratto stesso e riducendo possibili cause di conflitto in caso di sinistro.

Al fine di supportare l’implementazione delle Linee Guida, in data 14 marzo 2018 l’IVASS ha emanato una lettera al mercato indicando la tempistica con cui le imprese italiane dovranno rivedere i contratti sulla base delle Linee Guida.

In particolare, tenendo conto di criteri di proporzionalità e significatività, è stato chiesto alle imprese:
– per i prodotti assicurativi di nuova commercializzazione, di applicare le Linee Guida al più tardi a partire dal 1° gennaio 2019; 
– per i principali prodotti in commercio, di completare la revisione secondo le linee guida nel corso del 2019.

La lettera al mercato prevede altresì che le imprese indichino sulla copertina dei prodotti che essi sono stati rivisti sulla base delle Linee Guida e che comunichino trimestralmente all’IVASS3, fino al completamento del processo di revisione, i prodotti rivisti in modo che l’IVASS possa darne evidenza sul proprio sito.

Tenuto conto dell’obiettivo perseguito dalle Linee Guida e dalla lettera al mercato volta a sollecitare le imprese ad una revisione delle condizioni contrattuali, l’IVASS ritiene importante che, al fine di tutelare gli assicurati italiani, anche le imprese UE in indirizzo si conformino alle Linee Guida in argomento e vi diano attuazione nei tempi e con le modalità indicate nella lettera al mercato, contribuendo altresì al flusso informativo trimestrale previsto verso l’Istituto.