Il fondo Cinven vuole anche Pramerica Life

Tra le offerte inviate all’advisor Kpmg c’è anche quella del private equity, molto attivo sul mercato assicurativo italiano
di Anna Messia
Il fondo di private equity Cinven è pronto per la quarta acquisizione sul mercato italiano delle polizze. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, tra gli operatori che si sono fatti avanti per rilevare le attività assicurative italiane di Pramerica c’è il fondo di private equity guidato in Italia da Eugenio Preve. Sul mercato è finita in particolare Pramerica Life, compagnia che da quasi 30 anni opera nel ramo Vita in Italia e che fa capo al colosso statunitense del risparmio Prudential Financial. La vendita della partecipata assicurativa italiana rientra nella strategia di riposizionamento del gruppo guidato dal presidente e ceo John Strangfeld. Solo qualche settimana fa si è chiusa la cessione delle attività assicurative di Pramerica in Polonia, vendute a Unum (altra compagnia assicurativa americana), e ora tocca all’Italia, boccone che fa gola a più di qualche operatore. Pramerica Life nel 2015 ha esteso l’attività alle coperture contro i rischi derivanti da infortuni e malattia accrescendo la presenza sul mercato e oggi, sotto la guida di Roberto Agnatica, ha raggiunto una dimensione interessante, con riserve pari a circa 1 miliardo di euro. In Italia il mandato per le cessione è stato affidato alla società di consulenza Kpmg e nei giorni scorsi la partita è entrata nel vivo con l’invio agli advisor delle offerte non vincolanti (sarebbero più di sei). Tra queste ci sarebbero quella del fondo americano Apollo e anche quella di un operatore pronto a debuttare nel mercato assicurativo italiano.
Tra i pretendenti più agguerriti ci sarebbe però proprio il fondo di private equity Cinven, che negli ultimi tempi non si è fatto scappare neppure un deal assicurativo sul mercato italiano e in pochi mesi ha raggiunto una dimensione ragguardevole nel mercato tricolore delle polizze. La prima mossa è stata l’acquisizione delle attività italiane di Ergo, seguita da quella delle attività italiane di Old Mutual (ex Skandia) e poi di Eurovita. La tripletta ha permesso a Cinven di superare in Italia 2,5 miliardi di premi Vita e 16,8 miliardi di riserve lorde, raccolte sotto il cappello di Phlavia Investimenti, società affidata alla guida del ceo Erik Stattin. Ma la campagna acquisti di Cinven non si è chiusa, anzi. Lo stesso Stattin in occasione di un recente intervento al Caffè di BeBeez aveva detto di essere pronto a nuove operazioni. «Ci sono tante opportunità di crescita in Italia. Abbiamo acquisito tre compagnie in grado di presidiare ciascuna un canale distributivo nel Vita e su questo fronte ciascuna business unit manterrà la propria identità ma producendo economie di scala e sinergie in grado di rendere più redditizio il business», aveva affermato Stattin, sottolineando che la nuova regolamentazione impone anche una crescita dei volumi. Preve gli aveva fatto eco aggiungendo che «se c’è qualcosa di interessante per proseguire nel consolidamento, si può comprare».
Ora l’occasione sembra essersi presentata. In questi giorni sono in corso le due diligence su Pramerica Life e le offerte vincolanti potrebbero arrivare sul tavolo dell’advisor già a metà maggio. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf