La garanzia provvisoria non è allegata all’offerta?

Dal 19 aprile 2017 non sarà possibile escludere lo sbadato concorrente

Già.

Questo perché il decreto correttivo al Codice dei Contratti  Pubblici (approvato dal Consiglio dei Ministri giovedì 13 aprile 2017), in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, introduce un’importante novità.

di Sonia Lazzini

 

Le micro, piccole e medie imprese infatti non dovranno più allegare alla garanzia provvisoria l’impegno di un garante ad emettere la successiva garanzia definitiva.

Interpretando questa norma, con il Principio della Tassatività delle Cause di Esclusione e con il Nuovo Soccorso Istruttorio, sarà quindi possibile integrare la garanzia provvisoria nei successivi dieci giorni dalla data di scadenza di presentazione delle offerte, senza pagare alcuna sanzione.

Ma questa non è l’unico effetto della riscrittura del nuovo articolo 93 (rivisti anche gli articoli 103 e 104).

E che dire della nuova polizza anche per i collaudatori?

A breve ulteriori dettagli.

Assinews ha in programma un workshop sui “Nuovi obblighi assicurativi negli appalti (in vigore dal 19 aprile 2017)” a Roma (9 maggio), Milano (10 maggio), Padova (11 maggio).

Per maggiori informazioni sul workshop clicca QUI.