L’autorità di vigilanza rumena avvia procedura di risanamento per City Insurance S.A.

L’IVASS rende noto che il 18 aprile 2016 l’Autorità di Vigilanza rumena (ASF) ha dato avvio a una procedura di risanamento finanziario, per gravi carenze patrimoniali, nei confronti dell’impresa rumena: SOCIETATEA DE ASIGURARE-REASIGURARE CITY INSURANCE S.A.

City Insurance S.A. non poteva stipulare nuovi contratti in Italia già dal 2 luglio 2012, sulla base del provvedimento di questo Istituto n. 2988 di divieto di assunzione di nuovi affari in Italia tuttora in vigore (cfr. i comunicati stampa del 2 luglio 2012 e del 3 marzo 2014).

In aggiunta al provvedimento già disposto dall’IVASS l’Autorità rumena ha vietato a City Insurance S.A. la sottoscrizione di nuovi contratti nel ramo cauzioni. L’ASF ha chiesto all’impresa di presentare un piano di risanamento finanziario entro 20 giorni dall’adozione del divieto e ha stabilito che, una volta approvato il piano, City Insurance S.A. disporrà di un termine di 3 mesi per ottemperare al requisito di capitale minimo (MCR) e di 6 mesi per ottemperare al requisito di solvibilità (SCR).

Entrambi i requisiti sono richiesti dalle direttive comunitarie al fine di garantire che le società possiedano il capitale necessario per far fronte ai propri impegni.