Privacy – Collaborazione broker-agenti

IL VOSTRO QUESITO

Abbiamo in corso dei rapporti di collaborazione con alcuni Broker che appoggiano alla nostra agenzia polizze di loro clienti.
Alcune collaborazioni sono state condivise e ratificate dalla nostra compagnia mandante, altre no. Queste ultime di conseguenza non fruiscono dell’agevolazione relativa al versamento dei premi incassati differito al 10 del mese successivo.
Abbiamo richiesto ai broker di fornirci sempre, per l’emissione di preventivi e/o di polizze, unitamente al consenso al trattamento dei dati rilasciato dai clienti alla compagnia per la quale agiamo in qualità di responsabili, anche un ulteriore consenso all’agenzia quale titolare del trattamento dei dati.
La necessità per l’agenzia di avere il consenso al trattamento dei dati dei clienti dei broker scaturisce dal fatto che l’agenzia utilizza sia il sistema informativo della compagnia (emissione dei contratti, gestione del portafoglio, apertura dei sinistri, ecc.) sia un sistema informativo di proprietà, in cui sono inseriti i dati dei clienti e dei loro contratti.
In relazione a quanto sopra ci interesserebbe sapere se potrebbe essere sufficiente disporre del consenso dei clienti dei broker rilasciato esclusivamente alla compagnia (tramite noi come responsabili) o se dobbiamo continuare a raccogliere anche quello rilasciato all’agenzia come titolare, tenendo conto anche del fatto che a volte veniamo in possesso di dati sensibili (questionario anamnestico necessario per l’emissione di una polizza sanitaria).

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati