Il caso AmTrust

Compagnie

Chi dice che il rischio sanitario non è assicurativamente sostenibile?

Autore: Gigi Giudice
ASSINEWS 274 – aprile 2016

Compito non solo apparentemente arduo occuparsi delle vicende di AmTrust Europe, che sul mercato italiano è diventata la compagnia, incredibile a dirsi, ”quasi” monopolista del campo della Medical Malpractice. Settore dal quale le compagnie tradizionali si sono da gran tempo allontanate, motivando tale presa di distanza con l’assoluta insostenibilità dell’assunzione dei rischi connessi. Per via di rapporti sinistri a premi da capogiro, generatori di sicuri salassi nei loro bilanci.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati