Cresce la linea Risparmio del Gruppo Assimoco con 2 nuove polizze

Si amplia con Triplo Assimoco e Duo Assimoco la linea Risparmio e Investimento del Gruppo Assimoco.

L’ultimo arrivato è Triplo Assimoco, un’assicurazione a vita intera di tipo unit-linked a premio unico oppure a premio periodico con prestazione legata a quote di fondi assicurativi.

La polizza, che sarà sul mercato da oggi 26 aprile, si rivolge a una clientela con esigenze assicurative nell’area del risparmio, investimento e obiettivi finalizzati alla costituzione di un capitale con un profilo di rischio e un orizzonte temporale che si differenziano a seconda del Fondo Interno o della combinazione di Fondi Interni prescelti.

La polizza è distribuita a livello nazionale attraverso la rete di Banche del Credito Cooperativo partner intermediari del Gruppo Assimoco.  La soglia di accesso, per il versamento in un’unica soluzione, ammonta a 3mila euro e la rata mensile, attivando un piano di premi periodici, parte da 125 euro.

Questo prodotto si inserisce nella strategia che vede il Gruppo Assimoco sempre più impegnato nel supportare le persone nella fase di pianificazione finanziaria, Assimoco intende mantenere e rafforzare la fiducia da parte dei clienti grazie a un’offerta mirata e flessibile e grazie alla trasparenza del meccanismo di funzionamento dei prodotti così come della gestione degli stessi.

La trasparenza di tutti i nuovi prodotti della linea Risparmio e Investimento del Gruppo Assimoco è garantita in primo luogo da un vero e proprio “bugiardino” che l’intermediario consegna al cliente. Su questo documento semplice e di immediata comprensione, attraverso una decina di domande e relative risposte, è scritto nero su bianco quali sono i termini della polizza, quali i rischi e come viene gestita. Per creare il “bugiardino” è stato utilizzato un linguaggio alla portata di tutti. Il bugiardino di Triplo Assimoco sarà distribuito dalle banche che aderiscono alla campagna trasparenza del Gruppo Assimoco in fase di lancio prima dell’estate.

La trasparenza di questa linea di prodotti è legata anche alla valorizzazione delle quote dei Fondi Interni, indicata quotidianamente sia sul sito del Gruppo www.assimoco.it, sia sui quotidiani finanziari.

Triplo Assimoco: caratteristiche tecniche

Durata
Il contratto non ha data di scadenza, ha una durata cosiddetta “a vita intera”: la durata dello stesso coincide con la vita dell’assicurato e si estingue solo al decesso dell’assicurato o a seguito dell’esercizio del diritto di riscatto totale da parte dell’Investitore-Contraente.

Tipologia di adesione
Triplo Assimoco può essere sottoscritto tramite un piano di versamenti programmati con frequenza annuale oppure mensile oppure tramite un premio unico iniziale. Nel caso di sottoscrizione della versione “a premio unico”, il contratto viene perfezionato dietro pagamento di un premio unico non inferiore a 3.000 euro. Nel caso di sottoscrizione della versione “a versamenti programmati”, il contratto prevede il pagamento di un premio periodico non inferiore a 1.500 euro o a 125 euro, rispettivamente nel caso di premio annuale oppure nel caso di premio mensile. Si precisa che è comunque fatta salva la possibilità di sospendere il pagamento oppure modificare l’importo dei versamenti programmati, senza inficiare la validità del contratto (in caso di mancato pagamento alle ricorrenze di polizza il contratto rimane in vigore per il numero di quote fino a quel momento attribuite); modificare la frequenza di versamento dei premi programmati, nel rispetto dei limiti minimi previsti contrattualmente; riprendere i versamenti pattuiti.

Una volta scelta una delle due versioni, per il contraente non è più possibile passare all’altra nel corso della vita del contratto.

Inoltre, per entrambe le versioni, nel corso della durata contrattuale, è data la possibilità al contraente di effettuare dei versamenti liberi aggiuntivi. L’importo minimo previsto per tali versamenti aggiuntivi è pari a 1.000 euro.

Il premio (unico iniziale, periodico o versamento libero aggiuntivo), al netto dei costi, sarà investito secondo il profilo di rischio del contraente in quote di uno o più dei tre Fondi Interni istituiti dalla società e di seguito elencati:

FONDO INTERNOCATEGORIA DEL FONDOESPOSIZIONE
OBBLIGAZIONIAZIONI
FONDO PRUDENTEFondo obbligazionario misto.min 80% max 100%min 0% max 20%
FONDO EQUILIBRATOFondo bilanciato obbligazionario.min 50% max 70%min 30% max 50%
FONDO DINAMICOFondo azionario globale.min 10% max 30%Min 70% max 90%

 

Al momento della sottoscrizione del contratto, l’assicurato sceglie il Fondo Interno o la combinazione di Fondi Interni desiderata, con percentuali dallo stesso definite a cui destinare il proprio investimento.

Il contratto prevede le seguenti tipologie di prestazioni

Prestazione in caso di vita dell’assicurato (capitale in caso di richiesta di riscatto)

Su richiesta del Contraente la polizza è riscattabile totalmente o parzialmente dopo che siano trascorsi almeno 30 giorni dalla data di decorrenza del contratto.

Il valore del capitale in caso di riscatto è determinato moltiplicando il numero delle quote possedute dal contraente per il valore unitario della quota, rilevato alla data di valorizzazione prevista per il rimborso. Non è prevista l’applicazione di alcuna penalizzazione.

La data di disinvestimento, per il calcolo del valore complessivo dell’investimento, è il quarto giorno lavorativo successivo alla data di richiesta del riscatto.

Prestazione in caso di decesso dell’assicurato (capitale caso morte)

In caso di decesso dell’assicurato, la società liquida ai beneficiari designati un capitale risultante dal controvalore delle quote rilevato alla data di valorizzazione prevista per il rimborso, aumentato di un capitale aggiuntivo pari all’1,00% di tale controvalore, se l’assicurato al decesso ha età inferiore a 65 anni; pari allo 0,50% di tale controvalore, se l’assicurato al decesso ha età non inferiore a 65 anni.

La data di disinvestimento, per il calcolo del valore complessivo dell’investimento, è il quarto giorno lavorativo successivo alla data di comunicazione di decesso, ovvero la data in cui la Compagnia riceve la richiesta di liquidazione con un documento che comprova il decesso.

Opzioni contrattuali (opzione di conversione del capitale di rendita)

Su richiesta del contraente il capitale liquidabile in caso di riscatto totale può essere convertito in una delle seguenti forme di rendita:

  • rendita annua vitalizia, da corrispondere all’assicurato  finché lo stesso sia in vita;
  • rendita annua, da corrispondere al contraente finché lo stesso sia in vita; nel caso in cui l’assicurato deceda entro 5 o 10 anni dalla data di scadenza, la rendita annua, successivamente al decesso e sino al raggiungimento dei 5 o 10 anni, viene corrisposta ai beneficiari indicati al momento della scelta di tale forma di rendita;
  • rendita annua vitalizia da corrispondere su due teste, quella dell’assicurato e quella di altra persona designata al momento della conversione (reversionario), reversibile totalmente o parzialmente sulla testa superstite.

La società non offre alcuna garanzia di capitale oppure di rendimento minimo. Pertanto il contratto comporta rischi finanziari per l’investitore riconducibili al valore delle quote.

I rischi finanziari a carico dell’ contraente sono di ottenere un valore di riscatto inferiore ai premi versati: posto che il valore di riscatto del contratto viene determinato sulla base del valore unitario della quota che risente delle oscillazioni di prezzo delle attività finanziarie in cui viene investito il patrimonio del Fondo Interno, in caso di interruzione del contratto non esiste la certezza di poter recuperare il premio versato; oppure di ottenere un capitale in caso di morte dell’assicurato inferiore al premio versato: posto che la prestazione liquidabile in caso di morte viene determinata sulla base del valore unitario della quota che risente delle oscillazioni di prezzo delle attività finanziarie in cui viene investito il patrimonio del Fondo Interno, in caso di decesso dell’assicurato non esiste la certezza di poter recuperare il premio versato.

Il Gestore

La gestione finanziaria dei fondi interni collegati alla polizza Triplo Assimoco è affidata ad Alpen Bank, società posseduta pariteticamente da Cassa Centrale Raffeiesen di Bolzano e dalla Landesbank Rafffeisen di Innsbruck. Alpen Bank gestisce con successo patrimoni private e corporate da oltre 20 anni e fa della capacità di anticipazione tattica dei cambi direzionali dei mercati uno dei propri punti di forza. Attua un processo di investimento di tipo prevalentemente “top-down”, diversificando gli stili di gestione mediante il ricorso a fondi e sicav delle più prestigiose case di investimento.

Duo Assimoco

Duo Assimoco è una polizza multiramo che fa parte della stessa linea Risparmio e Investimento, lanciata a metà marzo dal Gruppo Assimoco e distribuita attraverso le Banche di Credito Cooperativo partner intermediari del Gruppo Assimoco.
Il prodotto è stato messo a punto per chi desidera combinare la scurezza dell’investimento con le opportunità offerte dai mercati finanziari. Il punto di forza è il monitoraggio trimestrale dell’esposizione massima della componente investita nel fondo interno, in modo che il cliente non risulti esposto al rischio di oscillazione dei prezzi del fondo interno in misura superiore a quanto definito in fase di sottoscrizione. In caso di sforamento in eccesso dei limiti della quota investita nel fondo interno, il Gruppo Assimoco interviene con un servizio di ribilanciamento automatico che, trasferendo l’eccedenza registrata nel Fondo Interno alla Gestione Separata, ripristina la ripartizione percentuale prevista contrattualmente e il relativo profilo di rischio. Anche per Duo Assimoco, inoltre, il Gruppo Assimoco, nell’ottica della massima trasparenza e della costruzione di un rapporto sempre più basato sulla fiducia con l’assicurato, ha realizzato un “bugiardino” che, attraverso otto domande e risposte, mette nero su bianco ciò che il cliente deve ricordare della sua polizza assicurativa in modo tale da avere sempre tutti i dettagli a diposizione. Disponibile sul sito del Gruppo Assimoco la valorizzazione giornaliera delle quote del Fondo Interno. Nel sito www.assimoco.it, inoltre, è disponibile il commento sull’andamento mensile del Fondo Interno realizzato dalla Direzione Finanza del Gruppo Assimoco.

Grazie alle tre combinazioni di investimento è possibile scegliere di tutelare il 70%, il 50% o il 30% dell’investimento, mettendolo al sicuro nella Gestione Separata che permette di conservare il capitale.

La parte che il cliente sceglie di destinare al Fondo Dinamico consente all’assicurato di diversificare l’investimento accedendo ai mercati finanziari con il supporto di un gestore affidabile competente e professionale.

La flessibilità di questa polizza consente di scegliere l’importo da versare inizialmente, effettuare eventuali versamenti aggiuntivi e modificare in corso di contratto la combinazione di investimento.

Duo Assimoco: caratteristiche tecniche

Duo Assimoco è un contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e unit linked, appartenente alla categoria dei prodotti multiramo.

Durata
La durata contrattuale è fissata da un minimo di 10 a un massimo di 30 anni.

Il contratto è perfezionato dietro pagamento di un premio unico non inferiore a 10mila euro. Nel corso della durata contrattuale, purchè la durata residua del contratto non sia inferiore a 1 anno, il cliente ha la possibilità al contraente di effettuare versamenti liberi.

Prestazioni
Prestazione in caso di vita dell’assicurato (capitale a scadenza)

In caso di sopravvivenza dell’assicurato alla data di scadenza è prevista la riscossione, da parte dei beneficiari designati, di un capitale di pari al valore complessivo dell’investimento. Il valore complessivo è dato dalla somma del capitale assicurato maturato alla scadenza relativo all’investimento nella gestione separata e il controvalore delle quote detenute alla data di scadenza, relativo alla parte di investimento al Fondo Interno.

Prestazione in caso di decesso dell’assicurato (capitale caso morte)

In questo caso è prevista la riscossione immediata, da parte dei beneficiari designati, di un capitale pari al valore complessivo dell’investimento. Questo valore è dato dalla somma del capitale assicurato maturato alla data del disinvestimento, relativo alla parte di investimento nella Gestione separata e al controvalore delle quote detenute alla data del disinvestimento, relativo alla parte di investimento nel Fondo Interno, aumentato di un capitale aggiuntivo ottenuto moltiplicando dello controvalore per un’aliquota pari all’1,00% se l’assicurato al decesso ha meno di 65 anni e pari allo 0,50% se l’assicurato al decesso ha età non inferiore di 65 anni.

Prestazione in caso di vita dell’assicurato (capitale in caso di richiesta di riscatto)

Su richiesta del contraente la polizza è riscattabile totalmente o parzialmente dopo che siano trascorsi almeno 30 giorni dalla data di decorrenza del contratto.

In caso di riscatto totale, il valore del riscatto è pari al valore complessivo dell’investimento dato dalla somma del capitale assicurato maturato alla data di disinvestimento, relativo alla parte di investimento nella Gestione Separata e al controvalore delle quote detenute alla data di disinvestimento, relativo alla parte di investimento nel Fondo Interno.