Attacchi terroristici: aumento della domanda di assicurazione specializzata

La crescita del rischio terrorismo nei paesi sviluppati, che segue i terribili attentati avvenuti di recente, sta aumentando la richiesta di un’assicurazione specializzata che copra i potenziali danni in caso di attacco e sta generando un incremento a livello della raccolta premi.
Dagli attacchi dell’11 settembre 2001 a New York, le compagnie d’assicurazione in genere escludono tali eventi dalle polizze standard property, cancellazione o viaggio. I consumatori, tuttavia, possono richiedere l’aggiunta di una copertura extra, la cosiddetta “polizza anti-terrorismo”.
Secondo quanto affermato da Tarique Nager di Marsh, ancora prima degli attacchi a Bruxelles, quelli avvenuti a Parigi, Istanbul e San Bernardino (California) lo scorso anno avevano già destato le preoccupazioni dei consigli d’amministrazione aziendali circa i livelli di sicurezza.
“Abbiamo rilevato un aumento della domanda da quando i paesi sviluppati hanno subito più attacchi terroristici,” ha continuato Nageer, capo dell’unità newyorkese di Marsh specializzata nell’assicurazione anti-terrorismo.

Jardine Lloyd Thompson, broker assicurativo, ha dichiarato che dal 2011 il numero degli attentati e delle conseguenti vittime è aumentato di netto e che il rischio di ulteriori attacchi è elevato. Secondo il report pubblicato da Thompson, i costi economici degli attacchi di Parigi di novembre, che hanno causato la morte di 130 persone, oscillavano tra i 9 e i 12 miliardi di dollari, ma gli indennizzi assicurativi per i danni alle proprietà saranno “probabilmente minimi”.

La copertura del rischio terrorismo permette alle grandi compagnie di poter recuperare da 250 milioni a un miliardo di dollari, ha riferito Russell Kennedy, direttore di reparto alla compagnia assicurativa Brit.
Altri specialisti del settore hanno rilevato un aumento significativo nella domanda di copertura contro il terrorismo.

“La richiesta di assicurazione anti-terrorismo è aumentata dopo gli attacchi di Parigi, che è sicuramente il tipico caso in cui è necessaria,” ha affermato Julian Enoizi, amministratore delegato del fondo riassicurativo specializzato Pool Re.

L’aumento della domanda è stato generato principalmente da organizzatori di eventi, hotel, agenzie di catering e birrifici che prestano i propri servizi durante eventi pubblici, ha affermato Rob Montgomery, senior contingency underwriter presso la compagnia di assicurazione Ark.
“La crescita della domanda e la maggiore esposizione al rischio terrorismo stanno favorendo l’aumento dei tassi assicurativi,” ha concluso.

Fonte: Reuters