La buona fede

Benchmark

Analisi comparata delle clausole di buona fede
di maggior diffusione in polizze standard

Terza di tre parti

Autore: Lucio Berno
Assinews 263 – aprile 2015

LA CLAUSOLA: TRE DIVERSE NORME

A – BUONA FEDE
A parziale deroga dell’art. … l’omissione da parte del Contraente della dichiarazione di una circostanza eventualmente aggravante  il rischio, così come le inesatte e/o incomplete dichiarazioni all’atto della stipulazione della presente polizza o durante il corso della stessa, non pregiudica il diritto al risarcimento dei danni, sempre che tali omissioni o inesatte dichiarazioni, siano avvenute in buona fede e non siano frutto di dolo.CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati