Le società di leasing e i controlli di sicurezza

Autore: Claudio Barozzi
ASSINEWS 230 – aprile 2012

Premesso che nel campo del leasing strumentale si opera solo per macchinari nuovi, succede a volte che per particolari tipi di macchine o impianti vengano dati in leasing dei beni usati e ricondizionati.
Questo tipo di beni usati comporta una questione di grande rilevanza pratica per le società di leasing: infatti, per questi, la legge prevede che “chiunque” venda, noleggi, o conceda in uso o locazione finanziaria macchine o componenti di sicurezza già sul mercato o già in esercizio alla data di entrata in vigore del “Regolamento per l’attuazione della direttiva 89/392/ CEE, 91/368/CEE, 93/44/CEE e 93/68/CEE (contenuto ne D.P.R. 24 luglio 1996, n° 459) e privi di marcatura CE, deve attestare, sotto la propria responsabilità, che i beni sono conformi – al momento della consegna a chi acquista, riceve in uso, noleggio o locazione finanziaria – alla legislazione vigente prima della entrata in vigore del regolamento.CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati