A febbraio tornano a salire le sanzioni a 4.188.629,74 €, sanzione milionaria a Zuritel

Raddoppiano, rispetto a gennaio le sanzioni comminate dall’ISVAP a febbraio 2012:

• soggetti sanzionati: 52 
• numero delle sanzioni inflitte: 331 
• ammontare complessivo delle sanzioni: € 4.188.629,74 
• importo medio della sanzione: € 12.654.

 

In testa alla classifica per importo, con sanzioni per 1.019.710 €  la direct del gruppo Zurich Zuritel, che riceve anche la sanzione unica più alta, pari a 1 mln di euro per elusione dell’obbligo legale a contrarre rispetto ad alcune categorie di assicurati e per determinate zone territoriali. In particolare: – settore I, profilo 1 (diciottenne di sesso maschile, assicurato per la prima volta, Bonus Malus, massimale minimo di legge, automobile 1300 cc, benzina in classe di ingresso) – premi di tariffa previsti: Bari, Cagliari, Napoli, Palermo e Reggio Calabria 4.300 euro, Bologna 4.063 euro; – settore V, profilo 4 (diciottenne di sesso maschile, assicurato per la prima volta, Bonus Malus, massimale minimo di legge, motociclo 250 cc, in classe di ingresso) – premi di tariffa previsti: Napoli 3.690 euro, Reggio Calabria 3.143 euro, Palermo 2.955 euro, Bari 2.766 euro.

 

Nella classifica per numero troviamo in prima posizione con 83 sanzioni Unipol, che riceve sanzioni per un importo totale di 668.603,33 €.

 

18 gli intermediari sanzionati per un totale di € 351.333,27.

Ecco le sanzioni più cospicue inflitte agli intermediari (le altre si possono trovare nella classifica allegata): 

-AP Assicura s.r.l. 92.666,66 € per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale; mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in n. 20 occasioni; mancato rispetto delle regole di informazione precontrattuale e di adeguatezza dei contratti offerti in n. 67 occasioni.

–  Automobil Club Foggia, 81.000 euro per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;  mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in n. 57 occasioni; mancato rispetto dell’obbligo di informativa precontrattuale in n. 14 occasioni.

-IAS Intermediazioni Assicurative s.r.l. 66.666,62 euro per ricorso, nell’esercizio dell’attività di intermediazione, alla collaborazione di n. 14 soggetti in assenza della preventiva iscrizione al RUI.

Di seguito le classifiche, per importo e per numero.

Il dettaglio delle sanzioni e delle motivazioni:

Download (PDF, Sconosciuto)