Lloyd’s: il presidente Lord Levene lascerà il posto a John Nelson

Il Consiglio dei Lloyd’s ha annunciato che John Nelson sarà, dal prossimo ottobre, il prossimo presidente del mercato londinese dell’assicurazione.  

Prenderà il posto di Lord Peter Levene, che è stato alla presidenza per nove anni, la più lunga permanenza  in 125 anni come presidente dei Lloyd’s.
Come Levene, Nelson non è un insider del settore assicurativo, ma un dirigente di successo. Ha una vasta esperienza nei servizi finanziari, immobiliari e del commercio al dettaglio. Attualmente è Presidente di Hammerson e Vice Presidente di Kingfisher.

Levene ha accolto con favore Nelson come suo successore. “Sono molto lieto che il Consiglio dei Lloyd’s abbia scelto John, che è un uomo d’affari esperto con un curriculum di successo”, ha affermato. “E’ una scelta eccellente.”

Nelson si è detto molto onorato per la selezione, e ha dichiarato che cercherà ora “di fare la mia parte nella guida del leader mondiale del mercato assicurativo del mondo”.

“I recenti eventi in Giappone, Nuova Zelanda e Australia ci ricordano il ruolo vitale che svolgono i Lloyd’s e gli altri assicuratori nell’aiutare le comunità e le imprese alla ricostruzione dopo il disastro”, ha continuato. “I Lloyd’s sono solidi sia per affrontare queste sfide che per sviluppare il suo ruolo di principale fornitore di assicurazioni specializzate alle aziende più importanti del mondo.”

Nelson ha iniziato la sua carriera come revisore contabile per poi raggiungere Kleinwort Benson nel 1971. Ha trascorso 15 anni presso la banca di investimento, lavorando sia nel Regno Unito e negli Stati Uniti, prima di passare a Lazard nel 1986, dove per 13 anni ha operato nella divisione corporate finance, diventando vicepresidente nel 1990.
È stato presidente del Credit Suisse First Boston Europe nel 1999, ritirandosi nel 2002. Ha fatto poi parte di diversi consigli di amministrazione diventando Vice Presidente di Kingfisher plc, da cui uscirà entro l’anno.
È stato anche un Non-Executive Director di British Telecom, Woolwich plc, JP Morgan Cazenove e Cazenove Group. E’ entrato in Hammerson nel 2004 e ne è diventato presidente nel 2005, incarico che continuerà a tenere. Rimane consigliere di Charterhouse Capital Partners LLP.