Liquidazione coatta di Novit Attacco al plurimandato?

Lo scorso 7 aprile, è stata posta in liquidazione coatta la compagnia assicurativa Novit Assicurazioni spa. Lo Sna ha manifestato al ministro per lo sviluppo economico Paolo Romani rammarico e amarezza per l’interruzione di un progetto ritenuto estremamente significativo nel settore assicurativo, soprattutto per quanto concerne l’ambito della distribuzione professionale. «Novit ha operato tramite agenti plurimandatari», spiega Giovanni Metti, presidente Sna, «nel pieno rispetto di quanto prescritto dalla legge 40/2007 in tema di concorrenza, e ha scelto di lavorare in aree considerate difficili, tramite la sua rete qualificata. Anche in questo, si è distinta sul mercato in senso positivo». Il provvedimento così tempestivo e inatteso di messa in liquidazione della Novit non ha dato spazio a tentativi di soluzioni alternative, peraltro possibili, tendenti alla continuità della presenza della compagnia sul mercato. Il Sindacato nazionale agenti di assicurazione ha chiesto al Mise un incontro urgente: «È indispensabile valutare tutte le azioni da intraprendere a tutela degli agenti che hanno creduto in questo importante ed innovativo progetto, dei loro dipendenti e collaboratori», dichiara Giovanni Metti.