La pensione pubblica

Risk management persone

Uno scenario sempre più incerto e complesso

Autori: Alberto Cauzzi e Silvin Pashaj
ASSINEWS 218 – marzo 2011

Un tempo non troppo lontano, sino a fine Ottocento, la tutela degli ex-lavoratori non più in grado, per raggiunti limiti di età, di produrre reddito e quindi di sostenersi con la propria attività, era demandato esclusivamente all’iniziativa del singolo, o meglio della famiglia, nucleo fondamentale di tutela per il patto inter-generazionale. Non esisteva insomma una istituzione centralizzata che si occupasse di previdenza sociale, che garantisse cioè obbligatoriamente la tutela del singolo lavoratore, una volta sopraggiunta l’incapacità di produrre reddito.CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati


epheso_logo

Strumenti e Metodi per la Consulenza nel Mercato Assicurativo – Previdenziale
– Finanziario www.epheso.it