Il rischio dedotto nel contratto e la postuma

Il caso

Autore: Fabrizio Mauceri
ASSINEWS 218 – marzo 2011

Il Caso

Presentazione ditta
L’azienda Alfa produce pannelli elettronici contenenti messaggi che vengono installati lungo le autostrade, nelle stazioni dei treni e negli aeroporti. L’installazione dei pannelli viene solitamente subappaltata a ditte terze, mentre in alcuni casi è la stessa ditta Alfa che procede all’installazione stessa mediante proprio personale.

La copertura assicurativa
La ditta Alfa ha stipulato tramite un broker una polizza RCT-O con primaria compagnia di assicurazione con un massimale unico di € 3.000.000,00. La descrizione del rischio dichiara che “trattasi di azienda elettronica che produce pannelli luminosi e non di varie dimensioni, compreso montaggio dei pannelli medesimi presso terzi”. La polizza comprende l’estensione di danni da interruzione d’esercizio con uno scoperto del 10% minimo € 500,00 ed un massimo risarcimento di € 50.000,00 – completano il contratto altre clausole standard di mercato. La polizza non prevede alcuna garanzia relativa alla postuma.CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati