Geronzi ancora in Fondazione

RESTA ANCHE IN RCS «Tutti contenti» dell’uscita di Cesare Geronzi, ha detto Leonardo Del Vecchio a proposito del cambio di guardia sullo scranno più alto delle Generali. Il banchiere di Marino, che si è dimesso a inizio mese, non ha tuttavia tagliato del tutto il cordone ombelicale con Trieste, visto che ha mantenuto la carica di Presidente della Fondazione Assicurazioni Generali. E continua a sedere anche su altre poltrone strettamente collegate al suo vecchio incarico nel gruppo assicurativo triestino, come quella di consigliere di amministrazione di Rcs Quotidiani, controllata di Rcs Mediagroup, uno dei presidi forti dell’asse Mediobanca-Generali: fino a poche ore fa, infatti, al presidente Rcs Piergaetano Marchetti non erano ancora arrivate le dimissioni di Geronzi.
Tra gli altri incarichi ricoperti, in ordine sparso, figurano la vicepresidenza del cda della Treccani, quello di consigliere della Fondazione Cerba, di membro della giunta Assonime, del consiglio direttivo dell’Associazione Guido Carli e del comitato esecutivo dell’Aspen Institute Italia.