WTW: Il 90% degli assicuratori pensa che l’automazione sia la chiave per la pressione normativa

Il 90% degli assicuratori intervistati da WTW ha affermato che l’automazione è la chiave per risolvere le pressioni esercitate dai regolatori.

Atraverso un’indagine su 61 assicuratori in 17 paesi, WTW ha detto che la maggior parte degli intervistati pensa che la gestione dei costi, la carenza di risorse qualificate e il miglioramento della governance e della verificabilità, potrebbero essere soddisfatti con un crescente uso di software di automazione.

Nonostante questo, un certo numero di compagnie si è detto ancora cauto nei confronti dei cambiamenti necessari per implementare la nuova tecnologia, nominando i costi di transizione, i dati, le politiche IT e le sfide tecniche come le principali barriere all’adozione.

Mark Brown, leader globale dei prodotti per la modellazione finanziaria vita in WTW, ha detto: “Le scadenze sempre più brevi e i carichi di lavoro in continuo aumento significano che gli assicuratori devono trovare nuovi modi per massimizzare i benefici del loro programma di modellazione finanziaria. Invece dell’opzione più drastica di premere il ‘pulsante di reset’, il percorso più efficace per la maggior parte delle aziende sarà quello di mantenere e migliorare i migliori componenti di ciò che hanno già, sostituendo solo dove necessario, e costruendo intorno ad essi un processo più forte e più veloce”.

L’indagine ha anche rivelato la necessità di aumentare la frequenza di reporting e l’outsourcing come le aree chiave di miglioramento a cui gli assicuratori vita daranno la priorità nei prossimi due anni.

Secondo WTW, questo riflette direttamente una tendenza di mercato più ampia delle imprese che si muovono verso interazioni più veloci, più semplici e più frequenti, consentite da una migliore tecnologia e da dati più ricchi.

Nel frattempo, l’esternalizzazione delle attività non-core continua ad essere guidata dalla necessità di lunga data degli assicuratori di costruire la loro capacità digitale, ridurre la complessità e la base di costo complessiva per sostenere un’operazione più snella, sostenibile e competitiva.