Imbarazzo della scelta con la Welcome

La polizza di Eurovita si appoggia ad una fitta rete di fondi esterni, e alcune opzioni contrattuali

di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari * (Assinews)

Eurovita Welcome è un contratto di assicurazione sulla vita del tipo unit linked, a vita intera. Il prodotto prevede, a fronte del versamento di un premio unico pari almeno a 25 mila euro, l’investimento in fondi con l’obiettivo di ottenere nel lungo periodo una rivalutazione del capitale, a fianco della copertura assicurativa in caso di decesso dell’assicurato. Il contraente può scegliere di ripartire il capitale dei premi in diversi fondi esterni, secondo percentuali a sua scelta, con un massimo di 40 fondi per contratto (combinazione libera); la soluzione presa in esame si basa sull’investimento dei premi nel fondo esterno BlackRock Sustainable Energy. E’ possibile versare premi aggiuntivi in corso di contratto di almeno 1500 euro, mentre il premio unico massimo è di 2 milioni di euro. Nel corso della durata del contratto, indipendentemente dai fondi esterni scelti, l’impresa effettuerà un’attività di gestione periodica e un’attività di salvaguardia che potranno modificare la composizione dell’investimento iniziale attraverso operazioni di switch. Il contratto prevede il riconoscimento di un Bonus una tantum sotto forma di numero di quote, pari ad una percentuale del numero di quote dei fondi esterni attribuite al contratto alla data di decorrenza dello stesso. La percentuale è variabile in base alla decisione del contraente, che al momento della sottoscrizione può scegliere uno dei seguenti livelli di Bonus: 2%, 3%, 4,5%. Ad ogni livello di Bonus corrispondono differenti costi di rimborso del capitale applicati in caso di riscatto totale o parziale, e differenti commissioni per l’attività di gestione. Tra gli elementi distintivi si segnala il Programma Periodico di Investimento, che prevede che la compagnia investa inizialmente l’intero controvalore del contratto nella Linea Liquidità e trasferisca gradualmente, tramite operazioni di switch periodiche, il controvalore verso la combinazione di fondi esterni scelta dal contraente (asset di destinazione). In caso di decesso, se l’assicurato non avrà ancora compiuto 75 anni la compagnia pagherà un capitale pari al controvalore dei fondi maggiorato di un importo pari allo 0,05%. Nel caso in cui il decesso dell’assicurato avvenga entro i primi dodici mesi dalla data di decorrenza del contratto, il Bonus verrà annullato. Tra le opzioni contrattuali la possibilità di switch liberi e la facoltà di conversione del valore di riscatto in rendita; il contraente può scegliere, a condizione che l’assicurato abbia compiuto 50 anni e siano trascorsi cinque anni dalla decorrenza, di convertire il valore di riscatto o una parte di esso in rendita vitalizia, reversibile, certa per 5 o 10 anni e poi vitalizia. Il riscatto, totale o parziale, può invece essere richiesto dal contraente passato, dalla data di decorrenza del contratto, un periodo variabile (3, 6 o 12 mesi) in funzione del livello di Bonus scelto. Il motore finanziario è in questo caso rappresentato da un unico fondo, BlackRock Sustainable Energy (LU0171289902), che mira a massimizzare il rendimento sull’investimento investendo globalmente almeno il 70% del patrimonio complessivo in titoli azionari di società operanti nel settore dell’energia sostenibile. Il fondo, inoltre, non investirà in società che sono classificate nei seguenti settori: carbone e materiali di consumo, esplorazione e produzione di gas e petrolio, imprese integrate del settore del petrolio e del gas. Verrà adottato un approccio “best in class”, selezionando i migliori emittenti (dal punto di vista Esg) per ciascun settore di attività pertinente. Il periodo di detenzione raccomandato è pari a 6 anni, e la volatilità a 3 anni del fondo è stimata al 18% annuo; a fronte di un rendimento medio negli ultimi 10 anni prossimo al 10% annuo. (riproduzione riservata)

Clicca qui per la scheda completa