L’insurtech Wefox studia il lancio di un prodotto di risk prevention

La startup tedesca di insurtech Wefox sta lavorando al lancio di un prodotto di risk prevention che utilizzerà i dati di smartphone e altri device connessi per avvertire gli utenti dell’arrivo di un pericolo imminente. È quanto ha anticipato alla Reuters il suo fondatore e Ceo Julian Teicke.

Il prodotto, che si chiamerà Wefox Prevent, è stato sviluppato da un team con sede a Parigi recentemente assunto da Samsung, il gigante coreano dell’elettronica che è tra i sostenitori di Wefox, e dovrebbe essere online fra circa un anno. “Non vogliamo solo essere un assicuratore che distribuisce polizze”, ha detto Teicke. “Con questo team allargheremo l’attività verso la prevenzione dei rischi, grazie all’utilizzo della tecnologia. L’utilizzo dei dati digitali dagli smartphone o dalle smart home consentirà di avvisare del pericolo incombenti, ad esempio sulle cattive condizioni della rete stradale, piuttosto della finestra rimasta aperta quando sta per arrivare un temporale”.

Wefox, fondata a Berlino nel 2015, ha raddoppiato lo scorso anno il suo fatturato che è arrivato a 119 milioni di euro e si appresta a un nuovo round di finanziamento. Nell’ultima occasione, risalente al 2019, Wefox aveva raccolto oltre 235 milioni di dollari da investitori.