Polizza tutela legale e fatti di natura penale

IL VOSTRO QUESITO

Vi pongo un quesito circa una copertura di tutela legale.
La polizza è stipulata il 31.12.2017 con una pregressa annuale per i fatti di natura penale.
Nel 2019, in vigenza di contratto tutela legale, l’azienda assicurata riceve un processo verbale di contestazione da parte dell’Agenzia delle entrate che contesta alcune violazioni (utilizzo di crediti di imposta inesistenti per importi superiori a € 50.000 ai sensi dell’art.10-quater D.Lgs n. 74/2000) di rilevanza penale, per i quali si procede a segnalazione alla procura della repubblica.
Aperto il sinistro, l’assicuratore respinge il sinistro motivando il fatto che i crediti di importa inesistenti fanno riferimento a spese di ricerca e sviluppo effettuate dall’azienda negli anni 2016 e 2017 e compensate tramite modelli F24 realizzati negli anni 2017 e 2018.
DOMANDA:
Definizione di insorgenza del caso assicurativo in polizza: “il momento in cui l’assicurato, la controparte o un terzo abbia o avrebbe cominciato a violare norme di legge o al mancato rispetto di un contratto. In presenza di più violazioni della stessa natura, per insorgenza si fa riferimento alla data della prima violazione.”
A vostro avviso, il momento in cui l’assicurato (…) abbia o avrebbe cominciato a violare norme di legge coincide con l’anno in cui l’assicurato effettua spese di ricerca e sviluppo in azienda (e quindi con l’anno fiscale di riferimento) o, viceversa, coincide nel momento in cui viene compilato il modello F24 in cui si utilizza il credito di imposta che ha poi generato la violazione accertata nel 2019?

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati